Secondo gli esperti, la Terra era piatta e coperta interamente d’acqua, con solo poche isole emergenti circa 4,4 miliardi di anni fa, suggerisce una NUOVA ricerca. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Geoscience. Non piatta come nelle teorie “moderne” della Terra piatta che circolano di questi tempi nel web, ma piatta come sterile, senza montagne.

Dopo aver studiato i ritrovamenti di zirconi dell’Australia occidentale, dove sono state trovate le rocce più antiche della Terra, gli scienziati sono giunti alla conclusione che 4.4 miliardi di anni fa, il nostro pianeta era PIATTO e coperto d’acqua. Nel senso che era una terra arida, senza montagne, non piatto come nelle nuove teorie “moderne”… Gli scienziati dicono che non c’erano montagne e nemmeno collisioni continentali durante i primi 700 milioni di anni della Terra.

Il Dr. Antony Burnham, della Australian National University, ha dichiarato: “La storia della Terra è come un libro con il suo primo capitolo strappato, senza rocce primordiali sopravvissute dai primi anni, ma abbiamo usato gli elementi in traccia di zircone per costruire un profilo del mondo in quel momento.

La nostra ricerca indica che non c’erano montagne e collisioni continentali durante i primi 700 milioni di anni della Terra, era un posto molto più tranquillo e noioso.

Le nostre scoperte hanno anche mostrato che esistono forti similitudini con lo zircone rispetto ai tipi di rocce che hanno predominato per i successivi 1,5 miliardi di anni, suggerendo che la Terra impiegò molto tempo per evolversi nel pianeta che conosciamo oggi”.

Le scoperte presentate dal team sono state pubblicate sulla rivista Nature Geoscience e si basano su uno studio forense sui minerali, in cui gli esperti hanno cercato gli indizi su come si sono formati.

Gli scienziati hanno scoperto che lo zircone si è formato dalla fusione di antiche rocce ignee piuttosto che da sedimenti.

“La fusione dei sedimenti è caratteristica delle principali collisioni continentali, come l’Himalaya, quindi sembra che tali eventi non si siano verificati durante questi primi stadi della storia della Terra”, ha affermato Burnham.

Gli esperti hanno scoperto che i granelli di zircone, conservati nelle rocce di arenaria nelle colline di Jack, risalgono ad un periodo in cui il nostro pianeta aveva 160 milioni di anni.

Inoltre, la ricerca appena presentata sembra adattarsi perfettamente alla cosiddetta “Cool Early Earth” che per una parte dell’eco geologico Hadean, all’inizio della storia della Terra, aveva un modesto afflusso di bolidi e un clima fresco, permettendo la presenza di acqua liquida. Questo sarebbe stato dopo le condizioni estreme della prima storia della Terra tra 4,6 e 4,4 miliardi di anni (Ga) fa, ma prima del Tardo Bombardamento Pesante dal 4,1 a 3,8 Ga fa.

“I campioni di zircone di Jack Hills sono stati raccolti nel corso di diversi decenni da molte persone, mentre le analisi chimiche effettuate da un gruppo di ricerca dell’ANU, 20 anni fa, si sono dimostrate inestimabili”, ha affermato Burnham.

Lo studio, “Formazione di graniti Hadean mediante fusione della crosta ignea”, è pubblicato su  Nature Geoscience.

a cura di Hackthematrix

Informazioni tratte da Australian National University