Alieni Nordici: il rapimento di Miriam Delicado

0
104

di Magda Pervy

Gli alieni sono già entrati in contatto con la razza umana? Sì secondo Miriam Delicado, canadese, classe 1966, che da anni sostiene di essere stata “rapita” da alcuni extraterrestri alti, biondi, con grandi occhi azzurri e dall’apparenza angelica, nel 1988.

L’episodio sarebbe avvenuto mentre percorreva un’autostrada della British Columbia del nord, in macchina con altri tre amici, dopo che per alcune ore strane luci avevano seguito l’auto. Lei stessa avrebbe poi convinto gli amici a fermare la macchina, convinta che quelle luci stessero cercando proprio lei.

Gli alieni Nordici avrebbero poi portato Miriam, “spaventata ma non terrorizzata“, all’interno di un’astronave e le avrebbero consegnato un piccolo oggetto rettangolare di color grigio-argento con alcuni simboli incisi. Dopodiché le avrebbero comunicato telepaticamente un messaggio.

Il messaggio di Miriam Delicado

miriam delicado“Un giorno una stella apparirà in cielo per essere vista da tutti gli uomini. Niente o nessuno sarà in grado di nasconderne la presenza e sarà il segnale per le persone che la fine è vicina ed è il momento di prepararsi”.

Gli alieni Nordici avrebbero spiegato che se in futuro una grande catastrofe si abbatterà nuovamente sulla Terra, le persone dovranno andare in alcune “aree sicure” (“safelands”) protette dagli alieni, come l’area di Four Corners negli Stati Uniti.

La profezia Hopi della Stella Blu

La Delicado pensa che il messaggio affidatogli dagli alieni sia molto simile alla profezia degli indiani Hopi, relativa alla Stella Blu (o “Saquasohuh”). L’apparire di tale stella, che per alcuni potrebbe essere la cometa Holmes o la cometa Ison, annuncerebbe l’avvicinarsi della fine dei tempi e coinciderebbe col ritorno dei due fratelli che hanno contribuito a creare questo mondo, Poganghoya (custode del Polo Nord) e Palongawhoya (custode del Polo Sud).

L’Umanità scelga che sentiero seguire

“L’umanità si trova di fronte alla possibilità di scegliere se continuare a seguire la strada della distruzione oppure quella del cambiamento positivo”.

Poco dopo il suo “rapimento alieno”, la canadese sarebbe stata avvicinata da un uomo che avrebbe cercato di reclutarla per un progetto psichico segreto russo, mentre negli anni seguenti cinque uomini misteriosi, vestiti tutti allo stesso modo (erano forse “uomini in nero”?), le avrebbero più volte chiesto informazioni circa la tecnologia degli alieni.

Soltanto una trovata pubblicitaria?

Si tratta indubbiamente di una testimonianza forte, anche se essendo Miriam Delicado autrice di “Alien Blue Star“, libro pubblicato nel 2007 che racconta l’intera sua vicenda, la possibilità che l’intera storia sia inventata totalmente al solo scopo di trarne un profitto – come pure le ulteriori rivelazioni circa il presunto ruolo degli alieni nella creazione della razza umana e la possibilità di contatti, mantenuti segreti, di altre razze aliene  con alcuni esponenti militari della Terra – non può comunque essere esclusa.

 Articolo di Magda Pervy

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://www.fanwave.it/articoli/679-alieni-nordici-rapimento-miriam-delicado.html