Baba Vanga, la cieca mistica bulgara, era una delle più riverite e celebrate di tutti i profeti dell’era contemporanea, nota per la sua incisiva precisione nel predire ciò che si sarebbe rivelato nel futuro. Prima della sua morte, nel 1996, lasciò una litania di previsioni per gli anni a venire tra cui il 2018.

La celebre veggente prevede che la Cina raggiungerà gli Stati Uniti nel 2018

Secondo i messaggi che la nota mistica ha lasciato, ci sarebbero due eventi importanti nel 2018. Il primo era che la Cina avrebbe finalmente spostato gli Stati Uniti come il paese più potente e ricco del mondo. In secondo luogo, ha predetto che ci sarebbe stata la scoperta di una nuova forma di energia relativa al pianeta Venere.

La prima previsione è considerata abbastanza plausibile dato lo stato piuttosto caotico della governance americana in questo periodo e dei continui successi economici e diplomatici della Cina. Tuttavia, la seconda previsione è considerata piuttosto improbabile dal momento che nessuna agenzia spaziale pubblica o privata ha intenzione di lanciare una missione su Venere nel prossimo anno e quindi è molto improbabile che l’umanità acquisisca nuove intuizioni da questo pianeta nel 2018.

La popolarità di Baba Vanga come veggente è aumentata negli ultimi anni a causa di una serie di previsioni sorprendentemente accurate. Prima di morire, ha lasciato messaggi di avvertimento sull’attacco agli Stati Uniti nel settembre 2001 e ha anche predetto le conseguenze catastrofiche dello tsunami del 2004 nell’Oceano Indiano. Più recentemente, ha fatto una previsione secondo cui “l’Europa cesserà di esistere” nell’anno 2016, che è stata interpretata da molte persone come riferimento al voto popolare britannico per uscire dall’Unione Europea e alla successiva ascesa di altri movimenti indipendentisti in tutto il continente .

Se le sue previsioni per quest’anno si avvereranno sarà qualcosa che verrà rivelato solo dal passare del tempo. Tuttavia, una cosa è certa, data la sua incredibile accuratezza in passato, attendiamo con impazienza il 2018 ormai alle porte…

A cura di Hackthematrix

source