Il 42° Presidente degli Stati Uniti d’America, Bill Clinton, è stato il protagonista dello show televisivo Jimmy Kimmel Live e in questo contesto gli è stato chiesto dell’argomento UFO e alieni. Kimmel ha affrontato la questione in modo molto sottile, affermando che se fosse diventato presidente, avrebbe immediatamente richiesto di vedere tutti i file classificati sugli UFO. Poi il presentatore chiese a Clinton  se lui avesse fatto qualcosa per rendere di dominio pubblico i file Top Secret sugli UFO:  “Più o meno…”.

Da quel momento l’ex presidente ha rivelato di avere una certa  “ossessione”  con gli alieni durante la sua permanenza alla Casa Bianca. Clinton ha detto che poco dopo la sua inaugurazione alla presidenza, ha incaricato funzionari per indagare sull’installazione militare del Nevada chiamata Area 51,  “per assicurarsi che non ci fossero extraterrestri nella base super segreta”.

“Prima di tutto, ho avuto persone che guardavano i documenti nell’Area 51 per assicurarmi che non ci fossero extraterrestri”, ha detto Clinton. “Ma non ci sono prove per dimostrare che ci siano extraterrestri lì nella base  S4”.

“Quindi, se hai visto un extraterrestre, vuoi dircelo?”  Chiese Kimmel. Clinton ha risposto affermativamente a questa domanda, alla quale ha spiegato quanto segue:

“Sappiamo che ci sono miliardi di stelle e pianeti, letteralmente ci sono. E l’universo sta diventando più grande “, ha detto Clinton. “Negli ultimi due anni, decine e decine di pianeti sono stati identificati al di fuori del nostro sistema solare che appaiono per essere abbastanza lontano dal loro sole e abbastanza densi da essere in grado di sostenere qualche forma di vita.”

Ma la parte più controversa dell’intervista è stata quando Clinton ha espresso il suo parere particolare su come raggiungere la pace nel mondo:”per raggiungere la pace nel mondo, l’unico modo è un attacco extraterrestre”. Secondo l’ex presidente, un’invasione extraterrestre potrebbe essere il modo migliore per unire i paesi del nostro fragile pianeta.

“Potrebbe essere l’unico modo per unire questo mondo sempre più diviso … pensare a tutte le differenze tra le persone sulla Terra può sembrare piccolo se ci sentiamo minacciati da un invasore dello spazio. Questa è l’intera teoria del Giorno dell’Indipendenza “, ha detto in riferimento al film di fantascienza diretto da Roland Emmerich del 1996.  ” Tutti si incontrano e fanno del bene. Se ricevessimo la visita un giorno da esseri extraterrestri, non sarei sorpreso. “

Per queste ultime parole i social network sono diventati una vera e propria fucina, dove molte persone credono che dietro queste parole si trova un vero e proprio piano per stabilire il Nuovo Ordine Mondiale conosciuto da una falsa invasione aliena.

Potremmo parlare a lungo della misteriosa connessione tra Bill Clinton e il tema extraterrestre, ma va notato che Clinton è sempre stato molto interessato al concetto di invasione extraterrestre. La prima volta che Clinton propose l’idea di una invasione aliena fu durante un’intervista condotta il 15 luglio 1996, subito dopo la prima del film Independence Day. Gli è stato chiesto se pensava che gli Stati Uniti potessero combattere e vincere ipotetici invasori alieni come era successo nel film. E’ Clinton ha risposto: “Sì, sono sicuro che troveremmo un modo per vincerli. Questo è ciò che fa l’America … Avremmo trovato un modo per vincerli se fosse davvero accaduto. “

È chiaro che l’ex presidente Clinton ha mostrato un particolare interesse per il tema extraterrestre. I cospirazionisti dicono che è molto probabile che sia uno dei presidenti degli Stati Uniti che ha  più informazioni sul  piano oscuro che hanno i signori dell’Elite per l’umanità e che apparentemente saremmo già preparati attraverso la pubblicazione di varie notizie in tutti i media che fanno riferimento all’esistenza della vita extraterrestre.

A cura della Redazione Segnidalcielo