Chi erano gli enigmatici Nephilim?

0
153

i nepMolti autori concorderebbero che sulla base di numerosi testi antichi possiamo concludere che gli antichi Nephilim potrebbero essere stati un’antica specie aliena che viveva sulla Terra nel passato remoto, anche se questa è una nozione estremamente controversa per gli studiosi tradizionali che si oppongono fermamente.

Chi erano i Nephilim?

Molto è stato detto sui misteriosi Nephilim, esseri antichi che abitavano il nostro pianeta nel lontano passato. Questi esseri vivevano prima del Diluvio Universale e vivevano dopo, ma la loro origine è molto più misteriosa di quanto chiunque altro conosca.

Con tutto il mistero che circonda i Nephilim, è possibile che fossero un’antica specie aliena venuta sulla Terra nel lontano passato?

Secondo diversi testi antichi, è possibile concludere che i Nephilim erano, in effetti, esseri misteriosi che dominavano il pianeta prima del Diluvio Universale. In molti testi, sono indicati come giganti e alcuni testi antichi suggeriscono che questi esseri misteriosi sono in realtà i discendenti degli Angeli Caduti.

Tuttavia, nonostante molti studiosi cercassero di comprendere cosa fossero i Nefilim, c’è una notevole confusione intorno a questi esseri misteriosi che, secondo i testi antichi, abitavo terre reali nel lontano passato.

Non c’è dubbio che questi esseri fossero reali o meno, l’unica questione che li circonda è la loro origine e eredità reale.

Osservando gli antichi testi noteremo che nella Bibbia ebraica, la parola “Nephilim” si verifica in due occasioni, entrambe le volte nella Torah, la prima è in Genesi 6: 1-4, poco prima della storia dell’arca di Noè, e il secondo è Numeri 13: 32-33 quando le spie inviate a Canaan riferirono di aver visto “terribili giganti“. Vedi anche: Chi erano gli Anunnaki?

È importante menzionare che ci sono chiare differenze tra gli antichi Nephilim e gli esseri umani sulla Terra ed entrambe le specie hanno camminato sulla Terra nel lontano passato.

Tuttavia, la verità dietro i Nephilim è in discussione. Molti studiosi sostengono che i Giganti erano esseri mitologici che non coesistevano con gli umani mentre altri ricercatori credevano fermamente che i Nephilim non fossero originari della Terra e la loro origine può essere fatta risalire ai pianeti al di fuori del nostro Sistema Solare.

Ciò ha portato molti a ipotizzare che sia i Nephilim che gli esseri indicati come Angeli Caduti siano in realtà una specie aliena non originaria della Terra.

2 Samuel 21:20 offre persino una descrizione dettagliata di come apparivano gli esseri enigmatici “… E c’era ancora guerra a Gath dove c’era un uomo di grande statura che aveva sei dita per ogni mano e sei dita per ogni piede; ventiquattro in numero e anche lui discendeva dai giganti. ”

Come possiamo vedere i testi antichi descrivono gli esseri misteriosi chiamati Nefilim e possiamo concludere che se fossero esistiti in passato dovevano essere stati una specie completamente diversa dagli umani ed è molto probabile che la loro origine, insieme a quella di gli Angeli caduti, in realtà, erano ultraterreni poiché, a differenza degli umani, non provenivano dalla Terra.

È interessante notare che la maggior parte degli autori concorderà sul fatto che i Nephilim erano, in effetti, una razza ibrida tra gli “angeli caduti” chiamati  Benei Ha’Elohim  (“Figli di Dio” in ebraico), il che significa che questi esseri non erano nativi della Terra, ma erano, in realtà, esseri celesti, discendenti degli angeli caduti.

Mentre ci sono molti testi che si riferiscono a questi esseri “alieni” come giganti o titani, numerosi altri testi menzionano anche la loro esistenza ma non riescono a spiegare la loro origine e cosa fossero.

Nella Bibbia, per esempio, afferma chiaramente (ed è usato come interpretazione tradizionale) che “gli esseri celesti” si accoppiano con gli umani; un’affermazione estremamente controversa respinta da molti studiosi che non sono d’accordo sul fatto che nel lontano passato, l’uomo antico è entrato in contatto con esseri che non erano dalla Terra.

A cura di Ufoalieni.it