loading...

Questo caso ricorda molto l’inspiegabile scomparsa di nove scalatori russi che nel 1959 si avventurarono in un’area remota delle montagne Urali, nella Russia occidentale.
Quando furono trovati due settimane dopo, i corpi senza vita dei giovani escursionisti presentavano tutti delle strane ferite interne provocate da una forte pressione.
Alcuni corpi parzialmente carbonizzati erano altamente radioattivi, mentre ad uno mancava la lingua che a prima vista sembrava essere stata asportata in modo chirurgico.
Qualcosa di simile sembra essersi verificato nel distretto russo di Lovozero, non lontano da Sejozer, una località strategica militarmente per via della presenza di una segreta base elicotterista. Un un paio di giorni fa sono state rinvenute due tende abbandonate e seriamente danneggiate intorno alle quali erano sparsi in modo disordinato degli indumenti personali, scarpe, pentole e altri suppellettili.
La cosa sconcertante è che non sono state rilevate tracce dei rispettivi occupanti come se questi fossero stati coinvolti in qualcosa di estremamente tragico. Una delle tende strappate è stata individuata vicino al fiume Seydouai a 50 metri di distanza dal sentiero principale.
All’interno della tenda sono stati rinvenuti dei sacchi a pelo, alcuni vestiti sotto forma di giacche, pantaloni, piatti e diverse paia di scarpe. Nella seconda tenda situata a poca distanza dalla prima vi era del cibo parzialmente consumato ma dei due occupanti nessuna traccia .Seydozero è un sacro lago saamano, le cui sponde sono caratterizzate da strane pietre che in epoche remote furono oggetto di venerazione da parte degli abitanti di questa misteriosa regione della Russia.
Questo luogo è ancora considerato mistico e la misteriosa scomparsa dei giovani escursionisti non fa altro che infittire il mistero su ciò che potrebbe essere accaduto in quel isolato luogo.

via MisteroUfo

loading...
loading...