L’articolo che condividiamo oggi con Voi nella rubrica “Aeramya” di Hack the Matrix riguarda una nuova sensazionale scoperta avvenuta in Egitto.

L’Egitto balza ancora una volta alla cronaca grazie alla scoperta di due tombe rinvenute nel sito archeologico di Luxor. A quanto pare si sa del ritrovamento dal 1990. Fu un’archeologa tedesca di nome Frederica Kampp a rinvenire le due tombe, ma nessuno entrò mai all’interno.

Le tombe apparterrebbero alla XVIII dinastia e ieri per la prima volta hanno visto la luce. Come afferma anche Khaled al-Anani, ministro delle Antichità Egiziano, si tratta di una scoperta eccezionale.

All’interno sono state rinvenute maschere funerarie e frammenti di bare in legno, oggettistica in terracotta,  450 statue e una mummia ancora avvolta nel lino. Addirittura vi è la presenza del nome del Re Thutmose I in un cartiglio.

Di conseguenza possiamo affermare che probabilmente si tratta del periodo regnante di Amenhotep II e Thutmose IV. Nella stessa zona, nelle vicinanze, qualche mese fa fu scoperta la tomba dell’orafo Amenemhat.

Articolo di Aeran & Maya – Hackthematrix