Erich von Daniken e Giorgio Tsoukalos: ” gli Extraterrestri hanno visitato il nostro pianeta in passato e probabilmente sono già tornati”

0
131

Durante la loro apparizione al Summit UFO del 2018 in Brasile, Erich von Daniken e Giorgio A. Tsoukalos, due importanti ufologi e sostenitori della teoria degli “antichi astronauti” che postula che gli alieni hanno visitato la Terra nel lontano passato e hanno interagito con gli umani antichi, hanno spiegato al tabloid russo Sputnik quando queste entità extraterrestri potrebbero tornare.

Secondo Tsoukalos, gli alieni non hanno cercato di stabilire un contatto ufficiale con l’umanità perché gli esseri umani hanno bisogno di rivedere il proprio comportamento, il loro modo di vivere che si è allontanato da Madre Terra.

“Secondo me, è che noi, come società, abbiamo bisogno di diventare più amichevoli l’uno con l’altro. Abbiamo davvero bisogno di iniziare a guardare noi stessi e dire: lo sai, siamo tutti fratelli e sorelle su questo pianeta, lo siamo davvero. E tocca a noi pulire la nostra casa, qui sulla Terra, eliminare prodotti tossici. E poi penso che, dopo aver ripulito il nostro pianeta dalla plastica, dai pesticidi, dalla cattiveria e portare un aiuto alla natura e al mondo animale, è lì che gli extraterrestri entreranno in contatto con noi”, ha detto Tsoukalos.

Il suo sentimento è stato echeggiato da von Daniken che ha affermato che gli extraterrestri che presumibilmente hanno visitato il nostro pianeta in passato hanno promesso di “tornare nel lontano futuro, e probabilmente sono già tornati”.

“Ora, cosa possiamo imparare da questo? Dobbiamo imparare a diventare umili. Non siamo unici. Non siamo la corona della creazione, né il massimo dell’evoluzione. Siamo solo una delle milioni di specie nello spazio. Gli Extraterrestri Torneranno. Ci insegneranno di nuovo e ci aiuteranno a utilizzare nuove tecnologie per il bene comune e non per il consumismo e la schiavitù “, ha osservato Tsoukalos.

Von Daniken ha anche aggiunto che numerosi sospetti avvistamenti UFO suggeriscono che “qualcuno è intorno a questo pianeta e ovviamente ci sta osservando, forse studiando le nostre lingue, i nostri microbatteri, le nostre armi, i nostri sistemi religiosi, i nostri sistemi politici, il nostro modo di vivere. Ci stanno guardando” ha ipotizzato il ricercatore e scrittore di Antichi Astronauti.

A cura della Redazione Segnidalcielo