Continua il nostro viaggio sulle raffigurazioni UFO nell’arte della nostra bella penisola. Ne parla il Dott. Cascini Sergio.

Il monastero di Abbadia San Salvatore venne fondato nella seconda metà del secolo VIII per volere del re longobardo Rachis. Secondo la tradizione leggendaria la decisione fu presa dal re in seguito a un evento miracoloso di cui fu testimone egli stesso, al quale apparve la Trinità sulla sommità di un albero (UFO), intorno al quale fu edificata la cripta.

Ufo Abbadia arte

Nel quadro sopra riportato in alto a sinistra si puo’ vedere che in concomitanza dell’evento miracoloso un oggetto metallico, un UFO, staziona sopra la cupola del castello.

Ufo Abbadia arte

Cosa abbia visto realmente il Re Rachis non è dato saperlo ma ai giorni nostri simili apparizioni sono tutt’altro che inconsuete.

L’evento UFO della basilica di Santa Maria Maggiore a Roma

Ufo Abbadia arte

Il quadro presente a Capidimonte (Na) di Masolino da Panicale che mostra l’evento miracoloso legato alla fondazione della basilica .Secondo la leggenda durante il torrido agosto del 358 avvenne una prodigiosa nevicata e Papa Liberio vi disegnò i contorni di una basilica sull’Esquilino: la basilica di Santa Maria Maggiore.

Egli, vestito col triregno, è raffigurato in primo piano mentre con una zappa traccia il solco delle fondazioni della basilica, della quale si nota l’abside disegnata a terra nella neve.
Anche in questo caso siamo in presenza oggetti che oggi definiremmo Ufo dipinti in alto nel cielo del quadro.

L’avvistamento del 1954 a Firenze

Un fatto analogo di una nevicata in una bella giornata di ottobre (per la precisione il 27 ottobre 1954) avvenne a Firenze. In questo caso la nevicata fu descritta dopo il passaggio di Ufo sopra i cieli dello Stadio comunale e della città di Firenze nel quale si stava disputando la partita amichevole tra Fiorentina e Pistoiese.

Ufo Abbadia arte

La partita fu sospesa poco dopo l’inizio del secondo tempo per le evoluzioni di alcuni oggetti non identificati sopra lo stadio. L’evento fu visto da migliaia di persone in tutta Firenze
Alle manifestazioni sopra il duomo e lo stadio, sarebbe seguita, per circa mezz’ora, la caduta “neve” detta anche “capelli d’angelo” filamenti bianchi che posati a terra facevano imbiancare il terreno facendo pensare ad una nevicata.

L’analisi della neve ne evidenzio’ la composizione in sali composti da Boro, Silicio, Calcio e Magnesio.Questa bambagia può essere benissimo scambiata per neve anche perche e’ soggetta a sparire velocemente al contatto della temperatura di una mano.

Dott.Cascini Sergio

Fonte: https://www.nibiru2012.it/ufo-abbadia-san-salvatore-avvistamento-firenze/