Gli UFO sono reali? Nel ottobre del 2017, un misterioso oggetto ha sorvolato i cieli dell’Oregon trasformandosi rapidamente in una massiccia caccia agli UFO.

Quello che era iniziato come un bersaglio radar che si muoveva a velocità molto elevata nel nord della California si trasformò in una serie di resoconti di testimoni oculari fatti da piloti commerciali che viaggiavano verso nord oltre l’Oregon.

Anche i caccia F-15 vennero lanciati per intercettare il misterioso intruso che divenne rapidamente invisibile ai radar, così gli F-15 riuscirono a raggiungere il misterioso veicolo.

L’UFO è stato avvistato il 25 ottobre 2017

aeroplano e ufo

Una registrazione audio rilasciata nell’ultimo mese rivela confusione tra i piloti, tra la torre di controllo e gli operatori radar dopo aver rilevato un misterioso oggetto volante nei cieli dello stato dell’Oregon, negli Stati Uniti, non riuscendo ad identificare.

L’UFO è stato avvistato il 25 ottobre dell’anno scorso alle 16:30 (ora locale) quando i controllori del traffico aereo hanno notato la presenza di un oggetto che volava ad alta velocità sul radar.

Dopo aver percepito ciò che presumibilmente era un volo non autorizzato, un operatore radar allarmò le autorità del Settore 31 della Torre di controllo di Oakland.

A quel tempo, l’oggetto sconosciuto percorse il Lago Crater fino alla valle di Willamette e si mosse “molto velocemente a 37.000 piedi”.

Conoscete quell’obiettivo a sud del confine, il codice 0027 si muove molto velocemente a 37.000? “Ha chiesto l’operatore radar.

Il Controllore del Centro di Oakland ha risposto: “Oh, guarda quella cosa!

L’Operatore Radar: “sì, è pazzesco.

Il controllore del centro di Oakland chiese: “Ehm … e tu non hai niente su di lui, eh? ”

L’operatore Radar: “Non so nulla“.

Fu motivo di vera preoccupazione, poiché il

misterioso velivolo

 faceva qualcosa di estremamente pericoloso; improvvisamente si trasformò in un flusso affollato di aerei di linea commerciali, dove scomparve dai radar, ma non dalla vista.

L’UFO non rispondeva a nessuna chiamata radio e non aveva un transponder funzionante, riporta il The War Zone.

Subito dopo, i piloti commerciali di linea cominciarono a chiamare nei rapporti, dicendo che videro un grande velivolo bianco viaggiare accanto a loro a distanza.

Ehi, qui è lo United 612, è solo un punto bianco là fuori, voglio dire che possiamo vederlo, ma non c’è identificazione su di esso, solo che è lì“, riferiva uno dei piloti.

L’Air Force era anche a conoscenza del misterioso incontro che seguì a stretto contatto. Il settore della difesa aerea occidentale dell’USAF entrò in azione.

Per risolvere il mistero di ciò che il radar e i controllori di volo avevano raccolto, la US Air Force F15C Eagles, proveniente dalla 142nd Fighter Wing di Portland, fu costretta a intercettare l’UFO e dare un’occhiata più da vicino.

Tuttavia, nonostante i potenti sensori e la velocità dei Fighter Jets, non riuscirono a raggiungere l’UFO, che alla fine scomparve sia dal radar che dalla vista.

Quello che era il misterioso veicolo rimase un mistero perché né i piloti di aerei commerciali né i piloti dell’aeronautica furono in grado di identificarlo.

Cosa sappiamo a riguardo? Era grande, di colore biancastro, volava a circa 37.000 piedi e si muoveva in modo relativamente veloce, alla stessa velocità degli aerei di linea commerciali circostanti. L’UFO, tuttavia, apparve e scomparve dal radar e non emetteva alcun segnale.

Inoltre, l’UFO è sempre rimasto ai margini del campo visivo, il che ha reso quasi impossibile ai piloti identificarlo.

Le registrazioni radar e audio rilasciate al pubblico rivelano quello che si può facilmente definire uno degli incontri UFO più misteriosi.

Se l’oggetto fosse un aereo artificiale o un visitatore proveniente da un altro pianeta, non lo sappiamo, ma tutto è possibile fino a prova contraria.

Maggiori informazioni sull’incontro UFO su The War Zone.

A cura di Ufoalieni.it