Con la caduta dell’Unione Sovietica anche dalla Polonia sono emersi documenti e testimonianze di grande interesse per gli appassionati di Ufo e alieni. In particolare nei pressi del villaggio di Emilcin si sarebbero verificati contatti con alieni.

Il caso più celebre sarebbe avvenuto 40 anni or sono, un ulteriore caso nel 2016, entrambi documentati ufficialmente e, per quanto riguarda quello del 1978, oggetto di indagini che sembrarono escludere l’ipotesi di una bufala.

Il rapimento alieno di Jan Wolski

Il primo caso si è verificato nel 1978: l’agricoltore Jan Wolski, residente appunto a Emilcin, venne rapito dagli alieni e l’incidente divenne un evento sensazionale nelle province polacche, tanto che fu eretto un monumento commemorativo. Wolski ha dichiarò che di mattina presto, il 10 maggio 1978, lasciò la sua casa su un carro.

Attraversando un fitto bosco rimase sbalordito da ciò che vide: due umanoidi di statura molto bassa, con la pelle verde e grandi occhi neri. In un batter d’occhio gli alieni salirono sul carro del contadino, poi i cavalli si diressero verso un’ampia radura nelle vicinanze, su cui si librava, a circa 5 metri d’altezza, un’astronave colore bianco candido. Dal “disco volante” uscì una piattaforma, sulla quale Wolksi fu costretto a salire.

jan wolski Emilcin

Incontro ravvicinato del terzo tipo a Emilcin

Dentro il veicolo gli alieni iniziarono a compiere strane manipolazioni su di lui: dopo averlo spogliato di tutti i suoi vestiti, gli “omini verdi” iniziarono ad esplorare il corpo dell’uomo con strumenti simili a piccoli dischi volanti. Secondo Wolski l’Ufo era privo di finestre o oblò e la poca luce entrava da ciò che sembrava una porta. Gli alieni offrirono a Wolski anche del cibo, sotto forma di ghiaccioli, ma il contadino polacco non lo accettò.

Dopo qualche ora fu liberato vicino a casa sua. A quel punto Wolksi, ancora scosso, radunò amici e parenti per raccontare loro l’accaduto e tutti raggiunsero il luogo del presunto atterraggio dell’Ufo, senza tuttavia trovare altro che erba pressata e tracce che si dirigevano da quel punto in varie direzioni. Sottoposto successivamente a esami medici Wolksi venne dichiarato mentalmente stabile e con una bassa propensione alla paura.

monumento Emilcin

Emergono nuovi testimoni a Emilcin

Una successiva inchiesta condotta dall’ufologo Zbigniew Blania-Bolnar trovò un altro testimone, la madre di Adas Popiolek, un bimbo di sei anni, che riferì come il giorno dell’incidente il figlio le avesse detto di avere visto uno strano oggetto sorvolare la sua casa. Mesi dopo un altro testimone, Henryk Marciniak, dichiarò di avere visto lo stesso Ufo e di essere entrato in contatto con gli stessi “omini verdi” mentre si recava nei boschi con la sua moto in cerca di funghi.

In questo caso gli alieni avrebbero mostrato interesse sia per la moto sia per i funghi, ma sarebbero poi risaliti sull’Ufo che volò via senza fare rumore. Entrambi gli episodi rimangono tuttora senza una spiegazione ufficiale, ma sono rimasti impressi nella memoria degli abitanti di Emilcin.

Così nel 2005 sul luogo del presunto “incontro ravvicinato del terzo tipo” (tra parentesi: l’omonimo film di Steven Spielberg era uscì in America nel novembre 1977, in Italia nel marzo 1978, ma certamente non poteva essere stato visto dagli abitanti di Emilcin) è stato eretto un monumento.

avvistamento 2016 Emilcin

nuovo Ufo fotografato nel 2016

Esso è formato da un cubo di metallo in cima ad una roccia su cui è stata posta una targa con l’iscrizione: “Il 10 maggio 1978 a Emilcin è atterrato un Ufo, la verità ci sorprenderà in futuro”. Parole che sono suonate profetiche quando, il 5 novembre 2016, sempre nei pressi di Emilcin sarebbe stata avvistato un altro Ufo, sempre in una radura nel folto di un bosco.

Esistono delle foto, scattate col proprio smartphone da una ragazza che in quel momento stava transitando in macchina col suo fidanzato nei pressi del monumento. Semplici “bufale” ben orchestrate da persone in cerca di notorietà o Emilcin è davvero la Roswellpolacca? Ad oggi, come detto, non esiste alcuna spiegazione ufficiale al riguardo.

via FanWave