Kepler trova 20 nuovi pianeti alieni potenzialmente abitabili simili alla Terra

0
99

Ci potrebbero essere più pianeti abitabili là fuori di quanto pensiamo. Una nuova analisi dei dati ottenuti dal telescopio spaziale Kepler ha rivelato 20 candidati del mondo alieno in grado di ospitare la vita come la conosciamo.

L’elenco aggiornato include diversi pianeti che orbitano stelle come il nostro sole. Alcuni hanno periodi orbitali relativamente lunghi, simili a quelli della Terra, e altri molto più brevi, solo mesi o settimane della Terra.

L’esopianeta dove l’anno dura più a lungo, esattamente 395 giorni terrestri, è solo una delle più promettenti“, ha dichiarato Jeff Coughlin, autore del team di Kepler.

Kepler e i pianeti alieni

Chiamato KOI-7923.01 (Kepler Object of Interest), il mondo alieno ha il 97% delle dimensioni della Terra, ma ha una temperatura media leggermente più fresca, principalmente a causa della distanza che mantiene con la sua stella, che non è altrettanto calda come il nostro sole.

Tuttavia, quest’ultimo non rappresenta un impedimento all’esistenza di acqua liquida sulla sua superficie, qualcosa di essenziale per la vita come la conosciamo.

Se dovessi sceglierne uno per inviare un veicolo spaziale, non sarebbe una cattiva scelta“, ha detto a  New Scientist Jeff Coughlin, che ha aiutato a trovare i potenziali pianeti  .

Ciò significa che KOI-7923.01 ha un paesaggio più simile alle regioni della tundra sulla Terra, rispetto a quelle temperate. Gli astronomi hanno catalogato i nuovi pianeti usando un nuovo strumento chiamato Robovetter, che ha la capacità di analizzare automaticamente ciò che il Kepler Space Telescope ha trovato.

“Il catalogo contiene 8054 KOI di cui 4034 candidati al pianeta con periodi tra 0,25 e 632 giorni. Di questi candidati, 219 sono nuovi in ​​questo catalogo e includono due nuovi candidati nei sistemi multi-pianeta (KOI-82.06 e KOI-2926.05), e dieci nuovi candidati ad alta affidabilità, di dimensioni terrestri, della zona abitabile “, hanno scritto gli astronomi nel nuovo studio disponibile su arXiv.org.

Per essere sicuri al 100%, i ricercatori devono eseguire studi di follow-up per confermare i candidati sopra menzionati.

Kepler ha fatto straordinarie scoperte.

All’inizio del 2017 il telescopio spaziale Kepler ha individuato 219 candidati esopianeti e dieci potrebbero essere abitabili. Durante una conferenza stampa all’inizio del 2017 presso il Centro di ricerca Ames della NASA, gli astronomi hanno apprezzato quello che è considerato il catalogo “più affidabile” di mondi potenzialmente abitabili nella nostra galassia, portando il numero totale a 4.034.

Gli astronomi affermano che sono stati confermati più di 2.300 pianeti individuati durante le missioni di Keplero, inclusi più di 30 pianeti di dimensioni terrestri che si trovano nella cosiddetta zona di Goldilocks ( riccioli d’oro ) della loro stella ospite.

Il nuovo catalogo presenta i risultati del sondaggio finale di Kepler fatto dalla Costellazione del Cigno e include i primi quattro anni di dati del veicolo spaziale.

Dai 4.034 candidati che sono stati individuati dagli astronomi, sono stati verificati 2.335.

Questi risultati potrebbero alla fine rivelarsi utili come guida nella ricerca della vita aliena, affermano gli scienziati,  “la contabilità più completa e affidabile di mondi lontani fino ad oggi”.

“Questo nuovo risultato presentato oggi ha implicazioni per la comprensione della frequenza di diversi tipi di pianeti e galassie e ci aiuta a far progredire le nostre conoscenze su come si formano i pianeti”, ha detto Mario Perez, scienziato del programma Kepler nella Divisione di Astrofisica della Direzione della missione scientifica della NASA a Washington, durante la conferenza.

Fonte: Nasa

New Scientist

A cura di Ufoalieni.it