Sono pronto a citare in tribunale i vertici della NASA in una lotta internazionale per vedere se riesco a costringerli una volta per tutte ad annunciare ciò che sanno veramente sugli alieni“.
Queste sarebbero le intenzioni dell’ufologo Scott C Waring, uno dei numerosi teorici della cospirazione fortemente convinti che gli alieni intelligenti non solo esistono ma che sarebbero riusciti ad adattarsi a vivere anche sulla Terra.
Il controverso cacciatore di anomalie spaziali ha anche insistito sul fatto che gli alieni starebbero collaborando con le autorità statunitensi e tutto questo all’insaputa dell’opinione pubblica. Nell’articolo non è chiaro se abbia inviato solo una richiesta formale o se intenda davvero lanciare quello che potrebbe diventare un caso storico. Ovviamente la NASA continua a negare il suo diretto coinvolgimento con gli alieni o di essere coinvolta in un qualche tipo di di insabbiamento.
L’agenzia spaziale statunitense ha preferito non commentare le accuse fatte da Scott Waring diventato famoso nella comunità ufologica per le sue bizzarre teorie cospirative. I capoccioni della NASA hanno affermato di essere particolarmente felici se solo avessero la possibilità di annunciare al mondo intero l’esistenza di intelligenti forme di vita aliena anche se allo stato attuale non è emersa alcuna prova che potesse sostenere le accuse formulate dal famoso ufologo statunitense.

via MisteroUfo