Il nostro mondo è pieno di strutture megalitiche misteriose che a tutt’oggi suscitano un desiderio incredibile nel cuore degli appassionati del mondo antico, di imparare e decifrare i significati e le modalità dei nostri antenati nascosti.

Tracce di una antica Terra sono diffuse tra molti continenti e alcune di queste sono scioccanti, incredibili e fanno pensare come sia riuscita una “civiltà primitiva”, senza tecnologie adeguate, a creare molti di questi artefatti intriganti, come ritagliare il megalite di Al-Naslaa, trovato nella Tamya Oasis in Arabia Saudita. La pietra in questione è enorme in termini di dimensioni, possiamo trovare alcuni petroglifi scolpiti nella sua faccia dove si distinguono misteriose creature dall’aspetto umanoide.

Risultati immagini per Al-Naslaa

Immagine correlata

Al Naslaa è una delle incisioni rupestri più fotografata della zona. La fessura perfetta tra i due menhir e le facce piane sono completamente naturali. Da notare i piccoli piedistalli che sostengono i massi. Da quanto tempo sono in equilibrio? Come ha fatto a crearsi questo taglio a metà ?

Risultati immagini per Al-Naslaa

Parliamoci chiaro, il megalite di Al-Naslaa è stato tagliato a metà da qualcuno, ma nessuno riesce a capire in che modo. E’ tagliato con una enorme precisione e molti suggeriscono che avrebbe potuto essere tagliato con un laser o comunque con una antica tecnologia altamente avanzata e dimenticata, forse chissà con un cannone che emetteva SASER, ovvero un laser acustico, una concentrazione di suoni molto potenti. Tuttavia, altri esperti suggeriscono che non è stato fatto artificialmente e la spiegazione è poco più razionale. Guarda il seguente video per saperne di più!

via Segnidalcielo