Una notizia recente che sta causando grande scalpore nei social e in tutto il web, è quella relativa alle dichiarazioni fatte dall ricercatore David Meades che sostiene l’imminente impatto del misterioso “Pianeta X“, che con il suo avvicinamento potrebbe portare morte e devastazione sulla Terra.

sun_15185609.jpg

Moltissime le persone che hanno ritenuto tali affermazioni pubblicate sul quotidiano inglese The Sun e da tanti altri tabloid internazionali, solo una trovata pubblicitaria oppure una semplice e grossolana bufala.  La cosa strana che a pubblicare questa “bufala” sarebbe, come detto sopra,  un giornale del calibro di The Sun. Vediamo nello specifico chi è e che cosa è questo giornale.

The Sun è un quotidiano di tipo tabloid pubblicato nel Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda. È il secondo quotidiano in lingua inglese più venduto al mondo, con 2.986.000 copie al giorno per 7.900.000 lettori, dei quali il 56% di uomini e il 44% di donne (dati 2008). La proprietà del giornale è di News International, sussidiaria della News Corp non a caso è di Rupert Murdoch, proprietario di un vasto conglomerato economico specializzato nel settore dei mezzi di comunicazione di massa, tra le maggiori del campo a livello mondiale: la News Corporation. Forbes stima nel 2015 il suo patrimonio in 13,9 miliardi di USD: questo fa di lui il 77° uomo più ricco del mondo.

Anche il Washington Post è un quotidiano di prestigio. È il più diffuso e più antico giornale americano di Washington. Raggiunse fama internazionale nei primi anni settanta del Novecento grazie all’indagine sul caso Watergate condotta dai due suoi giornalisti Bob Woodward e Carl Bernstein, i quali giocarono un ruolo di primo piano nelle dimissioni del presidente Richard Nixon.

 

Immagine correlata

Il 31 dicembre 1983 venne pubblicato un interessante articolo sulle pagine del quotidiano americano Washington Post che si occupò del Decimo Pianeta o Planet X-Nibiru (dedicando all’argomento uno spazio già nella prima pagina) in un pezzo di Thomas O’Toole intitolato “Mystery Heavenly Body Discovered “ (Scoperto Misterioso Corpo Celeste). L’articolo riportava che: “Un corpo celeste probabilmente grosso come il gigantesco pianeta Giove e forse così vicino alla Terra da poter far parte di questo sistema solare è stato trovato in direzione della costellazione di Orione da un telescopio orbitante denominato IRAS”. Posso solo dire – dichiarò Gerry Neugebauer a capo dell’IRAS – che non sappiamo di che cosa si tratti”.

Risultati immagini per planet x, IRAS

“Quando gli scienziati dell’IRAS – continua l’articolo – hanno visto per la prima volta questo corpo misterioso, e hanno calcolato che potrebbe distare solo 80 miliardi di chilometri, si è ipotizzato che potrebbe essere in fase di avvicinamento rispetto alla Terra,….Il corpo misterioso è stato captato due volte dall’IRAS.  (foto sotto)

Risultati immagini per planet x, IRAS

Il secondo rilevamento è avvenuto sei mesi dopo il primo, è suggerisce che il corpo non si fosse quasi mosso dalla sua posizione nel cielo. Questo dato – disse James Houck membro del team scientifico dell’IRAS – suggerisce che non si tratta di una cometa, perché una cometa non sarebbe così grossa come risulta dalle nostre osservazioni, e si sarebbe probabilmente spostata di più”. “E’ possibile – come sottolineato dal quotidiano americano – che si tratti del decimo pianeta che gli astronomi hanno invano cercato”. L’articolo del Washington Post proseguiva nello spiegare che questo oggetto misterioso non è era stato mai visto da telescopi ottici sulla Terra o nello spazio, ma la sua firma di calore infrarossa fu individuata due volte dall’IRAS quando questi analizzò il cielo settentrionale tra gennaio e novembre del 1983. La seconda osservazione infrarossa del corpo, che è così freddo che non emana luce, evidenziò che il corpo sembrò non essersi spostato in sei mesi.  L’articolo spiegava anche che il telescopio infrarosso dell’IRAS, capace di scoprire oggetti molto freddi, calcolò che il corpo celeste era così freddo che la sua temperatura era di circa 273° C sotto zero…

Planet X viene nasscoto sulla mappa stellare di Google Sky

Il ricercatore Lyn Leahz, ha scandagliato Google Sky e ha scoperto un’area nello spazio che in precedenza era stata censurata dalla NASA. In questo campo buio, dove appunto non vi era nulla,  era nascosto quello che sembra essere il Pianeta X, alias Nibiru. Secondo alcuni scienziati, scrittori e ricercatori, Nibiru, che orbita intorno ad una stella chiamata Dark Star o Nemesis, sarebbe diretta verso la Terra, forse più esattamente verso la parte interna del nostro sistema solare.

planet x nibiru nasa745

planet x nibiru nasa742

planet x nibiru nasa744

“Quindi la NASA ha mentito – ha dichiarato Lyn Leahz –  L’ente spaziale americano ha mentito di proposito, perchè la gente non deve sapere di ciò che sta accadendo.  Stiamo affrontando un evento di tipo distruttivo, cose “fuori dal mondo”… letteralmente e non possiamo nemmeno immaginare! Qualcosa di stupefacente è stato scoperto, Planet X è lì, non potevo crederci!”

planet x nibiru nasa746

Perché Google ha deciso di smettere di censurare questa parte dello spazio? Per anni si è parlato di questo misterioso pianeta e molti ricercatori, erano sicuri che astronomi e enti spaziali, nascondevano le immagini di Planet X anche su  Google Sky.  Ora, a sorpresa, un tratto enorme di Google Sky,  che era stato nascosto in precedenza, quindi censurato, viene reso visibile da parte di Google per il vostro piacere di osservazione. La figura seguente mostra il sistema come è stato censurato da Google per anni.

Tutto questo serve a dimostrare che i governi sono stati pienamente a conoscenza di tale pianeta per anni.  Secondo il famoso scrittore, scomparso nel 2008,  prof. Zecharia Sitchin, ogni 3600 anni il pianeta entra nel nostro sistema, si avvicina alla Terra e quindi si spinge intorno alla parte posteriore del Sole, influenzando gran parte parte del nostro sistema solare.  Questo pianeta non può essere osservato dalla maggior parte della popolazione mondiale, ma si può vedere da un certo punto nell’emisfero meridionale della Terra. Sitchin aveva anche trovato informazioni su questo pianeta nell’interpretazione dell’iconografia e simbologia mesopotamica. Secondo tale fonte, c’è un pianeta sotto il nome Nibiru, che entra nel sistema solare all’incirca ogni 3.600 anni.

images

Rammentiamo che nel 1983 il famoso Planet X è stato scoperto da un telescopio orbitante degli Stati Uniti. Il telescopio spaziale era dotato di ottiche ad alta risoluzione all’ infrarosso che individuò un grande quanto Giove.  A quel tempo, gli astronomi non erano sicuri che questo enorme oggetto fosse un pianeta, una cometa gigante o una protostella.

La NASA aveva pubblicato un comunicato ufficiale nel marzo 2014, affermando che non vi è alcuna prova del Pianeta X / Nibiru nel nostro sistema solare. La ricerca è stata condotta esaminando il cielo in modo completo e con sistema a infrarossi, ma non è stato trovato nulla.

Questo pianeta è stato inizialmente scoperto nel 1983 dalla sonda spaziale IRAS della NASA,  sonda dotata di un telescopio a raggi infrarossi. Tuttavia, 24 ore dopo la scoperta di un enorme oggetto di colore rosso che era diretto verso la parte interna del nostro sistema planetario e quindi verso la Terra, ogni organo di stampa ha smesso di continuare a parlare di questo argomento. Tutto era stato messo a tacere.

planet x nibiru nasa749

crop circle Ravenna700

Alcuni esperti ritengono che il Sole con il transito del pianeta visibile in alto, potrebbe trattarsi del misterioso pianeta Nibiru o Pianeta X, che si starebbe avvicinando.

crop circle santena702

Anche il crop circle di Santena, descrive in modo esatto, l’orbita di un sistema planetario parallelo al nostro. Questo sistema planetario è governato da una stella, Nemesis, che porta con se le orbite di pianeti come Planet X

Esperta della NASA parla di Nibiru e di un evento catastrofico globale

Pattie Brassard ha lavorato per l’esercito degli Stati Uniti, proprio nel settore delle comunicazioni via satellite, poi per la difesa missilistica e altri servizi speciali. Alla NASA, aveva accesso a tutti i canali di comunicazione Top Secret per uso militare, inclusi i rapporti segreti inviati agli specialisti di missione da parte delle sonde spaziali.

Pattie Brassard è stata intervistata il 6 e il 7 agosto 2013 alla Veritas Radio e dal suo curriculum non lascia alcun dubbio sul fatto che la signora Brassard ha avuto accesso a documenti segreti attraverso funzioni svolte nell’esercito, Microsoft e la NASA stessa. Senza esitare, Brassard inizia le sue rivelazioni che riguardano l’incidente nucleare di Fukushima avvenuto in Giappone nel 2011. “Sì, il terremoto tsunami è stato un evento naturale, ma non dimentichiamo che qesto evento cataclismatico è avvenuto per i motivi dell’allineamento ‘naturale’ del secondo Sole che sta entrando nel sistema solare e ora può essere visto da tutti, anche prima della fine di quest’anno.

Ecco alcune domande a cui ha risposto Pattie:
– La costruzione a tempo di record di un mega telescopio nel deserto di Atacama.
– La costruzione di un supertelescópio Antartide.
– Le sonde di monitoraggio inviate su su Marte.
– Il modernissimo telescopio del Vaticano Lucifer 1 e la sonda Siloe.
– L’intensificazione delle comete e asteroidi.
– Aumento del numero di meteoriti (palle fuoco) in arrivo sulla Terra …. e così via … compresa tutta la preparazione che abbiamo visto e che si è intensificata in questi ultimi mesi, come lo scavo di città sotterranee e la FEMA che sta eseguendo lo stoccaggio di generi alimentari.

“Le cose non faranno che peggiorare da ora in poi”

Gli scienziati militari e la NASA dovrebbe essere in grado di calcolare l’allineamento successivo del secondo sole (Planet X)  provocando un forte terremoto così forte che sarà in grado di sconvolgere la California con i rischi di farla sprofondare nell’oceano.

“Le cose non faranno che peggiorare da ora in poi” – commenta la ex esperta della Nasa, “perchè sta arrivando un secondo Sole con i suoi sette pianeti orbitanti. Chiamatelo con il nome che vogliamo (Planet X, Nibiru, Hercólobus, Assenzio), è certo che è stato previsto il suo arrivo. Il secondo sole è un decimo della dimensione del nostro Sole, ma uno dei pianeti che porta con se in orbita è quattro volte più grande di Giove (Blu Kachina previsto dagli indiani Hopi). Secondo la signora Brassard, vediamo che le cose peggiorano sensibilmente da ora in poi.

I pianeti hanno orbite che vanno a disturbare la rotazione terrestre tale da far diminuire il campo magnetico. Oggi stiamo assitendo a centinaia di terremoti, inondazioni e caduta di meteoriti! Le scie chimiche (chemtrails) spruzzati da aerei commerciali e militari, per lo più nell’emisfero settentrionale, è un disperato tentativo di coprire questo “secondo sistema solare,” che causerà ( e gia lo sta facendo) grossi problemi al nostro pianeta.

nibiru-orbit

La NASA sa già che nessuna arma è capace di cambiare il percorso della secondo Sole

Tutto è inutile. Le “scie chimiche” che si stanno spruzzando nei cieli di tutto il mondo, sono sostanze chimiche tossiche che servono, non solo per coprire il secondo Sole, ma soprattutto per ridurre la popolazione (in quanto il numero dei morti sarà di miliardi). Quindi le bare preparate dalla FEMA, che hanno comprato tanti anni in anticipo,  serviranno per tutti questi morti.

All’alba e al tramonto tutti vedranno il secondo sole, ma nessun ente governativo dirà nulla perché solo la “elite” sa di tutto questo e si sta preparando. Tutto il casino intorno alla fine del mondo del 21 Dicembre 2012 è stata volutamente preparata ad arte dall’elite di potere per calmare la popolazione, perché sapevano che avrebbero fatto fallire tutto con questa montatura della fine del mondo Tutto questo avrebbe portato la gente  a non credere più a nessuna fine del mondo, special modo quella che era stata predetta nel 2012,  ma ora la gente si dovrà preparare ad una catastrofe globale che è già in atto.

L’Elite conosce bene le date esatte. Sanno che tutta la griglia protettiva del pianeta verrà danneggiata e la gente sarà lasciata senza elettricità durante la notte. Così hanno creato la banca dei semi in Norvegia e la biblioteca digitale.

cheyenne-mountain-complex-colorado-springs

Nessuno darà avvertimento alla popolazione di quello che accadrà. Vogliono che la gente sia disinformata, la faranno distogliere per non creare problemi. Tutte le crisi mondiali sull’economia sono solo un pretesto, perchè vogliono che la gente dorme…facendo del tutto purchè non si sappia che le radiazioni che raggiungeranno sulla Terra, saranno devastanti. Il livelli degli Oceani saliranno e molti paesi saranno sommersi. Solo allora sapremo perché le piramidi costruite e altri templi di pietra, in passato, erano e sono tuttora vera gabbie di faraday.

L’elite di potere già è preparata sul fatto che non abbiamo la tecnologia per proteggere quello che ci aspetta. Le nostre armi sono inutili.”

Transizione dell’Umanità

Come scritto nel mio libro “Il Ritorno di Nibiru”, sono stato sempre convinto e ho sempre sostenuto che il Pianet X sarà il pianeta della Transizione, dove il mondo come noi lo conosciamo, cambierà radicalmente ed emergerà una nuova Umanità.. Il Pianet X rappresenterà quindi, la vera svolta, la vera transizione, il passaggio (come termine di un ciclo) tra il Vecchio Mondo e il Nuovo Mondo.Putroppo esiste molta disinformazione su questo tema e chi ha provato a dire le cose come stanno, o è stato ucciso o diffamato e denigrato e ricattato.. Uno stato di Polizia esteso a livello globale, sta rapidamente emergendo nelle società, guidata da una tecnocrazia classe schiavista, progettata per tenere  gli occhi bendati alla gente. Sono sempre più convinto che il nostro pianeta e la nostra società muteranno molto rapidamente. dando spazio ad una Umanità del tutto nuova.

Massimo Fratini

via Segnidalcielo

Massimo Fratini – autore del libro “Il Ritorno di Nibiru” ( edizioni X Publishing)

RESTA AGGIORNATO SU TUTTI I NOSTRI ARTICOLI. METTI UN LIKE
loading...