Ecco una scoperta molto interessante su Marte in cui sono visibili molte strutture con chiari segni di costruzione fatte da esseri tecnologicamente evoluti. Queste sono antiche rovine aliene. Se fossero stati trovati sulla Terra, la gente non avrebbe esitazioni. Comunque questo è Marte, e dal momento che sapere che la vita aliena esisteva così vicino alla Terra avrebbe davvero scosso il mondo intero. Questo è il motivo per cui la NASA non vuole che il mondo lo sappia.

La NASA vuole mantenere il segreto per vedere se potrebbero trovare qualsiasi tipo di tecnologia aliena che potrebbe essere utile agli Stati Uniti. Immagina di trovare un computer rotto su Marte … e di riportarlo indietro, solo per scoprire che il computer ha una versione aliena dell’intelligenza artificiale. La NASA scarica il programma e lo integra nella tecnologia moderna di oggi, utilizzandola per controllare il mondo. Beh, questo sarebbe lo scenario più probabile.

Ci sono prove fotografiche che qualcosa è stato costruito artificialmente su Marte. Esistono strutture sulla superficie del Pianeta Rosso trovate in innumerevoli immagini tratte dalle sonde spaziali, come ad esempio la MRO della NASA che da molto tempo sta mappando tutto il pianeta rosso.

Da un pianeta arido e desolato, Marte ci ha dimostrato che è più interessante di quanto ci saremmo mai aspettati prima. Marte è circa la metà del diametro della Terra con una superficie di poco inferiore alla superficie totale di terraferma della Terra. Il pianeta è meno denso Terra, con circa il 15% del volume  e l’11% della massa della Terra, causando circa il 38% della gravità rispetto alla superficie terrestre.

Ma Marte è estremamente simile alla Terra in molti modi. Gli esperti hanno dimostrato che il Pianeta Rosso una volta era sorprendentemente simile alla Terra, avendo un’atmosfera, laghi, fiumi e oceani che coprivano la sua superficie. Non molto tempo fa la NASA ha rivelato che Marte avrebbe potuto sostenere la vita come noi la conosciamo, ma tutto è cambiato quando il pianeta ha perso la sua atmosfera.

Secondo gli scienziati, la lenta distruzione dell’atmosfera del nostro vicino è stato causato da un evento planetario come potrebbe essere una inversione e rotazione improvvisa del campo magnetico. Quindi l’atmosfera una volta era ospitale e dopo è stata spazzata. Ma questo è avvenuto in un lontano passato. Ciò significa che quando Marte era molto più giovane, era molto più caldo e umido, il che significa che è stato un ottimo candidato per lo svilluppo della vita aliena.

Ogni giorno ci sono nuove immagini da Marte che dimostrano che c’è qualcosa di strano sulla sua superficie. Negli ultimi due anni, innumerevoli immagini provenienti dal Pianeta Rosso sono state analizzate dai cacciatori di Alieni in tutto il mondo. Alcuni di questi ricercatori sono convinti che queste immagini mostrano quello che sembrano essere strutture artificiali sulla superficie del pianeta. Immagini trovate ultimamente attraverso i dati del Mars Reconnaissance Orbiter mostrano una zona sulla superficie di Marte coperta di “strutture” misteriose.

Situate nei pressi di Elysium Planitia vicino all’equatore del Pianeta Rosso, ci sono una serie di strutture che hanno scatenato un dibattito online sulla vita antica su Marte. Le immagini “controverse” sono state prese dalla sonda spaziale Mars Reconnaissance Orbiter della NASA-MRO.

 

La NASA, grazie alle fotografie e alla mappatura conseguente di Marte della sonda MRO, ha notato numerose strani “crateri” sulla superficie. Le immagini mostrano un terreno coperto di “crateri secondari”, ma gli astronomi sono disorientati sul loro aspetto. L’Ente spaziale americano ha ammesso che non ha una risposta definitiva a questo enigma. Oltre all’immagine sopra, ci sono altre aree della superficie del pianeta che mostrano “strutture” altrettanto sconcertanti.

Ricercatori UFO vedono queste strutture come la prova conclusiva che un’antica civiltà possa essere stata presente sulla superficie di Marte in un lontano passato.

di Massimo Fratini

via Segnidalcielo