MARTE, la NASA ha nascosto le immagini di “Piramidi e Statue” trovate dal Rover Curiosity

0
292

Il rover Curiosity che si trova su Marte ha scoperto e fotografato strutture piramidali e “statue” nascoste tra le rocce del pianeta rosso, ma la NASA ha cercato di “nascondere” e addirittura in alcune circostanze, distruggere queste prove, tutto questo secondo i teorici della cospirazione.

I sostenitori della teoria degli antichi astronauti – che credono che gli extraterrestri abbiano visitato la Terra in epoca preistorica – hanno affermato di aver visto alcune immagini scattate dal rover Curiosity in cui sono visibili una serie di statue, tra cui una statua del Buddha e una croce. L’esperto di immagini satellitari Joseph White dice che il filmato della Rover è stato manomesso per impedire al pubblico di scoprire queste statue e altri reperti.

Sul canale History, nella serie televisiva Ancient Aliens, Joseph White ha detto, “Loro [la NASA] stanno facendo di tutto per distruggere quelle immagini. Fondamentalmente, quello che fanno è ridimensionarli in modo che tutti i dettagli siano persi.” I teorici della cospirazione hanno anche trovato immagini di strutture complesse che assomigliano a templi e piramidi Maya, supportando la teoria degli extraterrestri che da Marte si sono spostati sulla Terra. L’autore David Childress ha dichiarato: “Alcune strutture su Marte possono essere completamente correlate alle strutture qui sulla Terra. Su Marte, abbiamo strutture che sembrano piramidi. Ci sono pietre erette e strutture di tipo Stonehenge su Marte “.

David sottolinea anche una “struttura” su Marte che sembra una Sfinge, oltre a un oggetto che assomiglia stranamente a un sarcofago. Molti di questi oggetti inspiegabili sono stati avvistati in una zona conosciuta come The City, incluso un gruppo di piramidi simile a quelli trovati in Egitto.

Questi tumuli a forma di piramide seguono uno schema simile alla costellazione di stelle chiamate le Pleiadi, una costellazione che si riflette nei monumenti sulla Terra. A questo proposito, l’autore Giorgio A. Tsoukalos ha detto: “Dobbiamo chiederci: quale civiltà ha costruito questo e che ne è stato di tutto?”

A cura della Redazione Segnidalcielo