Nel giorno del Natale ortodosso (7 gennaio) le forze della contraerea di Mosca sono state portate in stato di massima allerta per un oggetto volante non identificato sopra la tangenziale della capitale russa, segnalano le fonti dei portali web.

Secondo il canale su Telegram “Mash”, domenica 7 gennaio tre centri di rilevamento nei pressi di Mosca hanno registrato un oggetto volante non identificato nelle vicinanze di Mosca. L’Ufo viaggiava ad una velocità di 200 chilometri all’ora, tuttavia nessun sistema di controllo dello spazio aereo riusciva a determinare la sua quota di volo.

“Alle 8.04 (in Italia le 6.04 ndr) l’intera contraerea di Mosca era stata portata urgentemente in stato di massima allerta,” — scrive Mash, aggiungendo che l’oggetto volante misterioso aveva sorvolato la tangenziale di Mosca e dopo poco più di mezz’ora alle 8.42 era scomparso dai radar per poi riapparire.

La seconda volta l’Ufo è stato rilevato nei pressi di Karmanovo ad una velocità di 250 km/h per poi scomparire e riapparire di nuovo presso la città di Mozhaysk e scomparire definitivamente.

Lo stato di allerta è stato revocato alle 9.15 dello stesso giorno, poco oltre un’ora dall’inizio dell’allarme.

fonte

via UfoWorld