Randy Cramer: “Marte è stato colonizzato nel 1960. Ci ho vissuto per 17 anni

0
125

La NASA ha da poco confermato che nel  lago sotterraneo di acqua salata allo stato liquido scoperto su Marte, alla profondità di un chilometro e mezzo sotto i ghiacci del Polo Sud lo scorso luglio, c’è ossigeno. Questo naturalmente ha creato molto scompiglio nell’ambiente scientifico. Gli stessi scienziati hanno detto: “Questa scoperta può avere grossi benefici per le future missioni umane su Marte”.
Sempre la NASA qualche mese fa ci ha mostrato un immagine incredibile, di Marte con il cielo azzurro.

Cosa ci vuole comunicare la NASA con queste rivelazioni sensazionali?
La NASA è stata molto occupata con Marte recentemente. Negli ultimi due anni la nostra percezione del Pianeta Rosso è cambiata completamente, da un pianeta desolato che si credeva secco e morto, oggi vediamo Marte come la migliore alternativa alla Terra.

Cielo azzurro su Marte

Se ricordate anche il film ‘The Martian‘ (2015),  prodotto su conoscenze scientifiche, ci ha suggerito su come si potrebbe vivere su Marte:
Il film ha una base scientifica che io credo importante, rivela Javier Gòmez Elvira, Responsabile della missione del Curiosity su Marte. Per qualche aspetto l’autore si è preso una licenza per dargli una certa drammaticità, in fin dei conti è un film, ma ha molti altri aspetti che sono reali.
Reali, la base dove Matt Damon si rinchiude per l’inospitale clima esterno.
Un tipo di abitacolo che è proprio adesso in fase di sviluppo.

Immagini dal film “The Martian”

Sarà che tante ‘rivelazioni’ su Marte e altri pianeti, oggetti artificiali nello spazio, …hanno come obiettivo quello di ‘preparare’ la nostra mente a qualcosa che l’èlite ha pianificato già da tempo?
Cosa vogliono ottenere con tanto sensazionalismo?
Vi propongo ora un estratto del Reportage ‘Operazione Colonizzazione Marziana’ di David Parcerisa:

David Parcerisa, Ricercatore

Una ricerca effettuata dalla MUFON (Mutual UFO Network) che è una delle istituzioni UFO più importanti del mondo, conferma che in base a queste testimonianze, delle quali vi parlerò, tutto porta a sospettare che l’èlite stia portando a termine un progetto segreto per colonizzare Marte, dove presumibilmente avrebbe già, in terre marziane, precisamente varie basi permanenti, basi corporative completamente nascoste all’umanità.
Sono molti i querelanti, persone che affermano essere state lì.
Abbiamo parlato già in precedenza dell’avvocato Andrew Basiago, che disse di aver incontrato perfino Obama molti anni fa su Marte.
Bene, incominciamo oggi con la testimonianza che sta facendo più parlare ultimamente nella MUFON ed il signor Randy Cramer.
Questo signore assicura che all’età di 17 anni fu reclutato per viaggiare prima sulla Luna, nella sua parte nascosta, dove sembra che ci sia anche lì una base permanente, per poi stabilirsi su Marte, dove dice di aver vissuto durante la bellezza di 17 anni.
Al personaggio di Cramer si sommano altri che descrivono una tecnologia molto simile, cioè, la tecnologia per realizzare questi viaggi spaziali, questi progetti spaziali segreti nascosti, perchè le descrizioni sono molto simili.
Il caso è che Randy Cramer ci parla di un programma spaziale super segreto che opera da Marte.
A quanto pare Marte sarebbe stato colonizzato già, ci diceva, nel 1960.


E sarebbe stato solo nel 1975 che si sarebbe stabilita un’operazione mineraria per estrarre minerali utili per quest’operazione.
E dice che fu allenato come un super soldato, che non era solo, che c’erano tanti giovani della sua età e che stavano istruendo anche loro, stavano ricevendo una specie di istruzioni quasi tipo militare.
Cioè, quello che volevano era creare come un corpo di èlite.
Un corpo d’èlite destinato a popolare la colonia marziana.
Randy Cramer ci descrive il suo arrivo su Marte in modo abbastanza peculiare.
Perchè ci dice che l’aria, benchè fosse un pò difficoltoso respirare, però era respirabile, che ci riusciva senza nessun problema.
Qui la cosa interessante è che Cramer osa dirci che durante quei 17 anni di permanenza su Marte, disse che c’erano due specie di nativi, cioè autoctoni abbastanza evoluti vivendo suMarte.
Cramer ci parla anche di vegetazione e di un cielo azzurro durante il tramonto del Sole.
Dice che nel resto del giorno acquisisce toni rossicci e di colore porpora.
Questo è stato confermato anche in varie fotografie dove perfino la NASA ha ammesso in alcune occasioni che durante questi tramonti del Sole, il cielo si vede effettivamente azzurro, non rosso.
Randy Cramer ci dice che quando finì il viaggio si svegliò nella sua stanza, si trovò di nuovo nella sua stanza a casa sua, come se non fosse successo nulla.


Chiaro, molti possono pensare che questo fu logicamente un sogno, ma che dire di tutti quegli episodi nei quali sembra che siano intervenute entità con queste tecnologie, con queste astronavi che sono capaci di attraversare lo spazio ed il tempo? Che cosa è? Un sogno, un’invenzione? Francamente io non lo so, semplicemente lo espongo.
Solamente vi dico che i ricercatori della MUFON danno molto credito alla testimonianza di Cramer.”
Sarà che dovremmo ‘dare più credito’ a tutte le ‘cospirazioni’ che ci spiegano i ricercatori indipendenti, per vedere che la ‘vera’ realtà va oltre quello che ci dicono ufficialmente?

Redazione Hackthematrix