Christa Tilton è una donna che riferisce di essere stata rapita nel primo mattino del luglio 1987 da una razza di esseri extraterrestri di tipo Grigio, che l’hanno portata all’interno di una astronave e poi nelle  strutture della base militare di Dulce nel Nuovo Messico.

Christa afferma di essere stata letteralmente rapita da esseri extraterrestri che stavano viaggiando a bordo di un’astronave. La presentarono lgli interni della nave, ma lei non ricorda come, perché testimonia di essersi svegliata stesa su una specie di barella metallica e di essere stata trasportata nelle vicinanze di una montagna che ha identificato senza esitazione per un momento come uno degli ingressi alla base militare Dulce Underground, nel New Mexico.

All’ingresso della base dove l’hanno portata, si trovava ad aspettarla un uomo che indossava un cappotto rossastro e portava un arma lunga. La portarono all’interno della base in una specie di trasporto motorizzato e le diedero una strana carta d’identità. Poi la testimone è stata portata nei primi livelli sotterranei fino a raggiungere un immenso hangar che si trovava nelle profondità di queste strutture.

Disegni che descrivono ciò che Christa Tilton ha visto nella base militare di Dulce

Christa Tilton sostiene di aver visto un disco volante di piccole dimensioni, dove lavoravano entrambi esseri extraterrestri umani e grigi. C’erano piccole stanze e molti corridoi che conducevano a un edificio con stanze che assomigliavano a quelle degli uffici classici ministeriali.

Durante il tour delle strutture, si è trova a transitare davanti ad alcuni contenitori  o incubatrici alti circa un metro e mezzo, che non gli hanno permesso di di vedere. , ma Christa ha sottolineato che emanavano un aroma forte e sgradevole. Tilton assicura che quei contenitori sono stati usati per incubare esseri che lei stessa poteva vedere e che lei definisce come ibridi tra umani ed extraterrestri.

Disegni che descrivono i contenitori degli Ibridi Alieni – disegno fatte da Christa Tilton

La signora Tilton afferma di essere stata inseminata artificialmente in diverse occasioni da esseri extraterrestri e che successivamente gli sono stati “portati via” i feti. Lei crede che i contenitori o incubatrici, sono per continuare il processo di fecondazione dei feti rimossi in precedenza dal ventre delle loro madri, e, quindi, prendersi cura di questi esseri ibridi (umano-alieni) che vengono reclutati per sostituire la razza umana (Homo sapiens sapiens), ad una nuova nuova “super razza”.

Disegni che descrivono ciò che Christa Tilton ha visto nella base militare di Dulce

Successivamente la testimone è stata introdotta in un laboratorio dove un medico l’aspettava. Il panico prese il sopravvento, ma successivamente gli ET le hanno inconsciamente creato tipo di blocco psicologico tale da renderla immobile. Poi un extraterrestre grigio con enormi occhi a mandorla entrò nella stanza e introdusse una specie di grosso ago. Un forte dolore dentro di lei le fece pensare al peggio. Ma il dottore ha applicato un unguento che ha fatto sparire il dolore all’improvviso.

Disegni che descrivono ciò che Christa Tilton ha visto nella base militare di Dulce

La vittima afferma che è durata circa tre ore la visita medica e sottolinea che può ricordare questa esperienza traumatica dopo aver subito una regressione ipnotica. Puoi ricordare due diverse specie di alieni, alcuni grigi di appena un metro e mezzo e altri di maggiore statura, ma con caratteristiche simili. Ricorda vagamente di essere stata su una nave madre di questi esseri che aveva una lunghezza di decine di chilometri.

La cosa più sorprendente è che c’è un altro caso di un’altra donna che sostiene che quando ha visto la foto di Christa Tilton era certa di averla incontrata a bordo dell’enorme nave madre che entrambi descrivono nelle loro dichiarazioni. Questo è sempre più comune tra le persone che dicono di essere state rapite e quindi di riconoscere gli altri “contattati” in queste esperienze.

Illustrazione che mette in dettaglio il piano di disumanizzazione preparato da alieni e umani presso la base militare di Dulce

Molti sono i misteri nascosti all’interno della base militare sotterranea di Dulce e molti di questi sono stati raccontati da ex militari e altro personale che ne ha trascorso il servizio in precedenza. Molti sono i video che si ntrovano nel web, come quello in cui che oggi condividiamo dove la Tilton descrive l’interno dei locali della base in cui ci sono i serbatoi o contentitori (incubatrici) che appunto vengono desceitti dalla stessa testimone.

A cura della Redazione Segnidalcielo Magazine