Ricerca di Alieni, gli scienziati scoprono che Alpha Centauri è la patria di molte mini-Terre

0
63

Secondo un nuovo studio scientifico, uno dei vicini cosmici più prossimi al nostro sistema solare, Alpha Centauri è sede di un gran numero di mini-terre, mentre manca l’esistenza di pianeti giganti.

“L’universo ci ha mostrato che i tipi più comuni di pianeti sono piccoli, e il nostro studio rivela che è più probabile che orbitano attorno a Alpha Centauri A e B”, ha detto Debra Fischer, professore dell’Università di Yale ed esperto di esopianeti.

Il professor Fisher è alla ricerca di pianeti simili alla Terra per decenni.

Vista di Alpha Centauri dal Digitized Sky Survey 2. Immagine: Wikimedia Commons .

Il sistema Alfa Centauri ha tre stelle: Centauri A, Centauri B e Proxima Centauri. La scoperta dell’anno scorso di un pianeta simile alla Terra che orbita attorno alla stella di Proxima Centauri ha innescato una nuova ondata di interesse scientifico su questo sistema.

Poiché Alpha Centauri è relativamente vicino alla Terra, a circa 4,37 anni luce (41,3 miliardi di chilometri), è “la nostra prima fermata al di fuori del sistema solare”, ha detto Fischer. “È virtualmente certo che ci siano piccoli pianeti rocciosi attorno a Alpha Centauri A e B”.

I risultati si basano sui dati di una nuova ondata di strumenti spettrografici più avanzati installati in Cile: Chiron, uno spettrografo costruito dalla squadra di Fischer; Arpe, costruita da una squadra di Ginevra; e Uves, come parte del progetto VLT (Very Large Telescope Array).

Il primo autore della ricerca e laureato a Yale, Lily Zhao, ha stabilito che Alpha Centauri A probabilmente ha pianeti in orbita attorno a 50 masse terrestri. Ha determinato che l’ Alpha Centauri B  ha probabilmente pianeti più piccoli di 8 masse terrestri, mentre Proxima Centauri ha pianeti più piccoli della metà della massa terrestre.

Inoltre, lo studio ha eliminato l’esistenza di un numero di pianeti più grandi afferma   Zhao, ha rimosso la possibilità di pianeti vicini alle dimensioni di Giove che generano asteroidi che colpiscono o modificano le orbite di piccoli pianeti simili alla Terra.

“Questo è uno studio molto verde in quanto ricicla i dati esistenti per trarre nuove conclusioni”, ha detto la prima autrice Lily Zhao. Usando i dati in un modo diverso, siamo in grado di escludere pianeti di grandi dimensioni che potrebbero mettere in pericolo mondi piccoli e abitabili e restringere l’area di ricerca per future indagini “.

Immagine in evidenza: Le due stelle luminose sono (a sinistra)  Alpha Centauri  e (a destra)  Beta Centauri . La debole stella rossa al centro del cerchio rosso è  Proxima Centauri . Wikimedia Commons .

Fonte: www.ancient-code.com 

via PianetaBluNews