Scienziati hanno definito i “possibili scenari di contatto con l’intelligenze extraterrestri”

0
52

Ultimamente gli scienziati hanno proposto tre possibili scenari di contatto dell’umanità con gli alieni, se mai si presentassero. Noi non siamo d’accordo con queste tre ipotesi, che riteniamo ridicole, ma nell’ultima parte di questo articolo, precisiamo cosa realmente potrebbe essere uno scenario di interazione e contatto con civiltà extraterrestri.

Secondo la prima variante, gli alieni prendono semplicemente il sopravvento sulla Terra usando la loro superiorità tecnica. Distruggeranno gran parte della popolazione mondiale e le restanti persone diventeranno schiavi e porcellini d’India. Questo è esattamente lo scenario descritto una volta nella “guerra dei mondi”.

La seconda opzione è la stessa conquista della Terra, ma solo con metodi più miti, ad esempio attraverso la subordinazione psicologica delle persone alla volontà dei colonialisti. È chiaro che questo scenario non porta niente di buono all’umanità. Non a caso il fisico teorico Stephen Hawking ha consigliato agli scienziati della Terra di inviare nei segnali dell’Universo in cerca di ipotettici fratelli dlelo spazio: questi “fratelli” potrebbero essere tutt’altro che amichevoli. E poi, i concetti di cordialità e ostilità sono puramente umani; è difficile trovare un contatto con una mente completamente diversa, ad esempio mollusco, insetto o piante. Certamente le superpotenze mondiali detengono un deterrente di armi di distruzione di massa non indifferente, neanche ad altre razze aliene che potrebbero visitare la Terra.

Il terzo scenario presuppone che siamo già “sotto il cofano” degli alieni. Hanno studiato la Terra, possono qui condurre alcuni esperimenti genetici, ma entrare in contatto non va bene, perchè loro, secondo le ipotesi ridicole degli scienziati,  non entrerebbero mai in contatto con i topi di laboratorio! ..

Come potete vedere, tra tutti gli scienziati, che hannto tratto le loro opzioni, nessuno dei quali avrebbe incontrato il punto di vista del cittadino medio, aspettandosi che qualcuno dal cielo venisse da noi a braccia aperte, e i media con un forte “evviva” , avrebbero informato il mondo intero. Certamente una o più razze extraterrestri in visita sulla Terra, viste le condizioni in cui versa l’umanità, prenderebbero molto alla larga un eventuale contatto, limitandosi ad interagire con alcuni umani e non con tutti.

Il contatto con gli alieni è già avvenuto fin dal passato e le prove ci sono.  Viene dimostrato, non solo che i contatti  stanno diventando sempre di più, ma le agenzie governative dei principali paesi, in particolare gli Stati Uniti e la Russia, stanno cercando di nascondere, mettere a tacere queste prove, ma agiscono come se conoscessero l’universo molto più di chiunque altro.

prove archeologiche dimostrano che in passato sono avvenuti contatti con esseri di altri mondi

Un’altra cosa è che gli alieni lavorano con noi indirettamente, ma è per una buona ragione. Ad esempio, un contattista dal Portogallo (il nome che per ovvi motivi non  viene divulgato) ha detto che nell’Universo esiste una fratellanza di diverse razze aliene, ma gli umani non sono ben accetti, poiché, secondo lo Statuto di questa federazione cosmica, una potenza superiore, la civiltà ostile, egoistica e antropocentrica, che fa la guerra e attua una aggressività reciproca, non possono essere suoi membri.

L’Universo,è come un “groviglio di fili” in una sola Matrice, e questa Matrice è Dio, e tutto ciò che accade in essa è la volontà divina. Se succede qualcosa sulla Terra, succede anche in altre parti. E secondo questa volontà, finché la gente non deporrà le armi e smetterà di uccidersi a vicenda, le comunicazioni dirette con altre civiltà non sarebbero disponibili per loro.

A cura della redazione Segnidalcielo