Gli scienziati dicono che “la vita extraterrestre su altri mondi non può essere esclusa” e che “una osservazione di altre stelle immediatamente prima e dopo il nostro sistema plaentario non ha mostrato nulla di simile”. Inoltre, i segnali sono “non interferenze radio locali e sono uniche, provengono da una stella nana rossa di nome Ross 128. ”

Risultati immagini per Ross 128, alien signal, arecibo

Gli astronomi che cercano mondi abitabili e la vita extraterrestre nell’Universo, hanno intercettato ” misteriosi segnali ” provenienti da un sistema solare situato “soli 11 anni luce dalla Terra”. Gli scienziati dell’osservatorio di Arecibo, un radiotelescopio di 305 metri che si trova a Puerto Rico, dicono che i segnali provengono da Ross 128 – una stella nana rossa che secondo i rapporti non è nota per avere pianeti in orbita. La stella Nana Rossa è circa 2.800 volte più scura del Sole.

La distanza di questa stella dalla Terra è di 10,89 anni luce, rendendola la dodicesima stella più vicina al nostro sistema solare. Secondo il prof. Abel Mendez, un astrobiologo dell’Università di Puerto Rico a Arecibo, la stella enigmatica è stata osservata per circa 10 minuti durante i quali ha emesso “segnali stranissimi” che sono stati registrati e osservati come “quasi periodici”.

Risultati immagini per Ross 128, alien signal, arecibo

“Due settimane dopo queste osservazioni, abbiamo capito che ci sono stati alcuni segnali molto peculiari nello spettro dinamico di 10 minuti in cui abbiamo registrato quelli della stella Ross 128 (GJ 447), osservati il 12 maggio alle 8:53 PM AST. I segnali consistevano di impulsi non polarizzati quasi-periodici a larga banda con caratteristiche molto dispersive. Crediamo che i segnali non siano interferenze a radiofrequenze locali (RFI) in quanto sono uniche e non sono quelle emesse da Ross 128. Osservazioni di altre stelle immediatamente prima e dopo non hanno mostrato nulla di simile “, ha  scritto il professor Mendez in un post .

Risultati immagini per radio signals, aliens

Parlando dei segnali enigmatici, Mendez ha detto che, anche se è estremamente improbabile che abbiamo intercettato Segnali Alieni, la possibilità non può essere esclusa.  Tra le tante spiegazioni che Mendez menziona come possibile fonte dei segnali, l’astrobiologo afferma che potrebbe provenire da qualcosa come un satellite che passa a migliaia di chilometri sopra la Terra a forte velocità, e questo potrebbe essere accaduto mentre l’Osservatorio di Arecibo stava esplorando lo spazio.

“Non abbiamo mai visto i satelliti emettere impulsi radio di questo tipo, che erano comuni nelle nostre altre osservazioni stellari”, ha detto Mendez di questa teoria. L’Oservatorio di Arecibo è noto per dare la caccia alla vita aliena nell’universo, ma tra i suoi molti usi, gli esperti guardano anche le galassie lontane e aiutano a individuare gli asteroidi che sono in rotta di collisione con la Terra. Comunque “I gruppi del SETI [Search for Extraterrestrial Intelligence] sono consapevoli dei segnali ricevuti, ha detto l’astrobiologo “attendiamo ulteriori conferme con altri radiotelescopi”.

A cura della Redazione Segnidalcielo

riferimenti: https://www.sciencealert.com/astronomers-have-detected-strange-signals-coming-from-a-star-11-light-years-away

RESTA AGGIORNATO SU TUTTI I NOSTRI ARTICOLI. METTI UN LIKE
loading...