Di solito in questo Blog il tema principale a cui fanno riferimento molti post sono gli avvistamenti UFO e quant’altro di riconducibile a fatti inspiegabili aventi per soggetto questioni extraterrestri e in alcune occasioni cronache relative ad inquietanti incontri ravvicinati con misteriose Entità ultraterrene. Spesso l’occhio umano vede alcune cose che possono essere facilmente rocondotte alla pareidolia, un’erronea  interpretazione visiva che si verifica quando vediamo una forma o una figura inesistente nella realtà.
Ma in questo caso, una figura “ombra” la si può distinguere chiaramente nella foto di cui sopra oltre al fatto che è stata catturata per ben due volte e in due punti diversi il che farebbe escludere un curioso effetto ottico.  Il cacciatore di fenomeni paranormali Dan Litchfield, 36 anni, insieme al suo team stava indagando all’interno del famoso hotspot ultraterreno meglio conosciuto come ‘The Village’, nella cittadina britannica di Mansfield, Nottinghamshire,quando la sua macchina fotografica ha catturato una figura inquietante che sembrava emergere dal buio di un vecchio edificio abbandonato da anni .
La leggenda narra che le gallerie situate sotto il sinistro rudere portino direttamente alla vicina Abbazia di Newstead ove anticamente dei monaci avevano cercato rifugio prima di essere massacrati durante la dissoluzione dei monasteri cattolici iniziata nel sedicesimo secolo.
Il folklore locale vuole che i tunnel siano stati utilizzati dai monaci dell’abbazia maledetta per sfuggire alle autorità inglesi che nel 1530 decisero di dichiarare guerra alla popolazione di fede cattolica. Numerose sono le storie che parlano di “uomini ombra”, delle oscure e fastidiose Entità che sono solite manifestarsi in quei luoghi pervasi da un’intensa energia negativa che consentirebbe loro di interfacciarsi con la nostra realtà come se in qualche modo volessero comunicare con noi.
loading...