Una scoperta impressionante è venuta alla luce di recente, con un articolo sul Journal of Space Exploration. Sono state trovate prove definitive di strutture artificiali su Marte e il sito web del programma radiofonico Coast-t0-Coast AM statunitense ha intervistato i ricercatori che appunto hanno effettuato lo studio della struttura e pubblicato quanto segue:

Il ricercatore fondatore del gruppo di ricerca su Marte, The Cydonia Institute, George Haas e il geoscienziato Bill Saunders hanno studiato una piramide a tre lati su Marte (vedi sotto per le foto). I due scienziati hanno concluso che l’oggetto è la evidente prova definitiva di una costruzione artificiale, quindi hanno pubblicato i loro risultati in un articolo scientifico (co-scritto da James Miller e Michael Dale) in un recente numero del Journal of Space Exploration.

La piramide è stata scoperta inizialmente in un’immagine della sonda Mars Global Surveyor del 2001 e si trova da sola in una zona di gole e valli molto grandi nel settore di Candor Chasma, che compongono il sistema di Valles Marineris. Questa immagine della piramide a tre lati ha spinto il Dr. Saunders a ipotizzare che potesse essere parte di un’isola circondata dall’acqua.

Le tre facce della piramide sono molto simmetriche, ha notato George Haas, e le ultime immagini della NASA hanno fornito ancora più chiarezza della “squisita geometria” della struttura, che è alta circa 143 metri e ha un diametro di 290 metri, quasi simile alla piramide di Cheope, che misura circa 230 metri di diamentro e 146 mt di altezza.

“Quando finisci con tre lati che sono matematicamente gli stessi in una zona che non ha nulla del genere”, ha detto Saunders, “non so come una cosa del genere si formerebbe in natura”, ha aggiunto. La foto D (sotto), che mostra un ingrandimento della parete della piramide, sembra mostrare un tipo di materiale di costruzione, hanno sottolineato i due scienziati.

Vedi sotto le diapositive che mostrano la struttura anomala, compreso il suo allineamento con un’altra struttura probabilmente artificiale, come si può vedere sulla diapositiva G:

Ormai, come tutti gli appassionati ed esperti UFO sanno, gli scienziati dicono di aver trovato strutture artificiali su Marte soprattutto nella regione di Cydonia. Tra gli altri studi, un articolo che è stato pubblicato in Space Exploration dal Dr. Horace Crater insieme alla Professoressa Stanley V. McDaniel, fondatrice della Society for Planetary SETI Research, parla anche di strutture artificiali trovate nella regione di Cydonia.

via Segnidalcielo Magazine