“Cambierà la nostra politica per ottenere una nuova conoscenza del cosmo e sollecitare una tecnologia incredibile”

Donald Trump ha firmato lunedì una direttiva per far tornare gli americani sulla Luna ed eventualmente su Marte. Lo rende noto la Casa Bianca. Che il presidente USA guardasse con interesse alla “nuova frontiera” spaziale (e agli extraterrestri) lo avevamo preannunciato in tempi non sospetti. A differenza del “molliccio” Obama, che i soldi li spendeva tutti pro immigrati ed aveva tagliato il budget della Nasa, il tycoon ha a cuore la ricerca scientifica e le ricadute tecnologiche che essa ha per l’umanità.

E così, il presidente è pronto a firmare la “Space Policy Directive 1” che ordina alla Nasa di “guidare un programma di esplorazione spaziale innovativo per far tornare gli astronauti americani sulla Luna ed eventualmente farli andare su Marte”, ha riferito il portavoce Hogan Gidley. Una mossa, ha spiegato, basata sulle raccomandazioni del National Space Council.

“Cambierà la nostra politica sui viaggi umani nello spazio per aiutare l’America a diventare la forza trainante dell’industria spaziale, ottenere una nuova conoscenza del cosmo e sollecitare una tecnologia incredibile”, ha sottolineato Gidley.

via Il Populista