Varazze, 1° aprile, ore 20:30, Giuseppe è sul suo terrazzo nella speranza di vedere qualche frammento della Tiangong 1 (anche se non conosce in realtà traiettoria e posizione del momento). Mentre osserva il cielo notturno scorge come una sfera luminosa avanzare velocemente dai monti verso il mare. Prontamente, Giuseppe riprende il tutto con una JVC semi professionale. Riprende l’intero tragitto fino a che non scompare. Non ha udito suoni, il cielo era limpido e con scarso vento, per capire se quello ripreso fosse il satellite cinese decide cosi di contattare A.R.I.A.. l’Associazione Ricerca Italiana Aliena e gli ufologi Angelo Maggioni e Antonio Bianucci rispettivamente presidente e vice presidente di A.R.I.A.

Cosa ha visto Giuseppe sul cielo di Varazze?

Gli esperti hanno subito esaminato il video per verificarne la genuinità dello stesso per poi procedere ad una indagine sui satelliti probabili sulla scena coma ad esempio la ISS (stazione spaziale internazionale) e la stazione cinese Tiangong1 fuori controllo.

Entrambi i due satelliti però non sono risultati essere sulla scena dell’avvistamento di Giuseppe, secondo Above la ISS era visibile solo alle 21:49 e non visibile alle 20:11, ma entrambi gli orari sono nettamente fuori dall’orario indicato e verificato tramite la registrazione che risulta delle ore 20:01 e non alle 20:30, come indicato dal testimone ma che non compromette nulla in quanto la ISS passava alle 20:11 e non era visibile come dice appunto il sito apposito.

Lo stesso discorso vale per la Tiangong 1 che si trovava secondo calcoli SATVIEW tra la Russia e Giappone (circa) è bene sapere che:

Condizioni di visibilità: perché un satellite possa essere osservato direttamente, è necessario che il sole raggiunga la sua struttura e si rifletta nei nostri occhi.

Affinché ciò avvenga, è necessario che i seguenti fattori siano presenti contemporaneamente:

1 – Cielo scuro: dovrebbe essere notte nella posizione di osservazione

2 – Altezza del Sole: il disco solare dovrebbe essere tra 10 e 25 gradi sotto la linea dell’orizzonte

3 – Satellite illuminato: i raggi del sole dovrebbero raggiungere direttamente il satellite

4 – L’angolo di elevazione: il satellite dovrebbe essere di almeno 25 gradi sopra l’orizzonte Quando queste quattro condizioni saranno raggiunte, diciamo che il satellite sarà potenzialmente visibile durante il suo passaggio sulla nostra stazione.

Ciò significa che, tecnicamente, può essere visto, tuttavia altri fattori possono influenzare la sua osservazione, tra cui l’altitudine e le dimensioni del satellite, il suo materiale di rivestimento e le condizioni atmosferiche dell’osservazione locale. Come regola generale, più il satellite si avvicina alla nostra stazione, migliore sarà l’osservazione. Questo approccio più vicino è direttamente correlato all’altezza del satellite sopra la linea dell’orizzonte. L’angolo formato tra il satellite e questa linea è chiamato l’angolo di elevazione e più grande è questo angolo, più vicino a noi sarà il satellite. L’apice di tale approccio si verifica quando il satellite si trova esattamente al di sopra dello zenit, in altre parole, a 90 gradi sopra l’orizzonte, ma non tutti i passaggi raggiungono effettivamente quella posizione (FONTE: SATVIEW).

“Allo stesso modo sono stati esclusi aerei di linea in quanto non si vedono le luci lampeggianti di circostanza, droni, lanterna cinese in quanto non compatibile con l’oggetto osservato e volatili vari – spiegano i due esperti – Alla luce dei dati raccolti non è stato possibile stabilire la natura dell’oggetto. Allo stesso tempo nella giornata di Pasquetta alcuni testimoni ci hanno segnalato la presenza di un oggetto non ben identificato che proveniva da Pietra Ligure in direzione Milano, l’oggetto era sul rosso/arancione e sembrava prendesse fuoco, secondo i testimoni era molto più grande di un aereo. Non avendo foto o filmati a disposizione chiediamo a chiunque avesse fotografato o filmato un oggetto similare di inviarcelo alla mail inforicercaaliena@gmail.com per approfondite indagini”. 

Ecco il video dell’avvistamento di Varazze: