Il ricercatore di UFO americano Scott Waring ha dichiarato di aver identificato sulla superficie dell’asteroide Eros un presunto oggetto artificiale, potenzialmente costruito dagli alieni. L’ufologo lo ha dichiarato nel suo video blog.

Le foto indicate da Waring sono state scattate durante il passaggio dell’asteroide Eros con il satellite artificiale Near Shoemaker, tuttavia l’ufologo ha analizzato le foto da poco.

L’oggetto identificato nella fotografia ha una forma regolare, e secondo il ricercatore potrebbe essere una stazione radar extraterrestre, riporta Inforedaktor. Come si può vedere nel video l’oggetto si presenta come due luminosi rettangoli, i quali potrebbero essere parte di una base aliena.

via Sputnik