Un fantastico pittogramma ha fatto la sua comparsa in un campo di frumento a Cheesefoot Head nell’Hampshire (UK). Il Crop Circle è stato scoperto ieri 17 Giugno 2017 e possiede un diamentro di circa 50 metri. Osservando il Crop Circle dall’alto, grazie al sorvolo e all’ispezione del Drone di MrGyro (video sotto), si possono osservare particolari interessanti, come un grande cerchio, dove all’interno sono visibili 18 raggi e ancora, verso il centro della formazione una luna eclissata o “falce”.

01.jpg

DJI_0432.jpg

Maya Todorova, una esperta del Popolo Maya, ci dice he il crop circle comparso il 17 giugno 2017 a Cheesfoot Head vicino a Winchester nell’Hampshire, Regno Unito, “secondo il calendario Maya Tzolkin, il 17 giugno 2017 è un giorno del castello rosso con grandi semi di energia gialla e un giorno dell’anno della tempesta spettrale blu (26 luglio 2016-25 luglio 2017). .
Secondo Todorova, sulla formazione sono raffigurati energie seguenti: Seme giallo, Tempesta blu, Luna rossa – l’energia stimolante della tempesta blu. Il sole giallo – l’energia di sostegno della tempesta blu
La mezzaluna lunare al centro simboleggia la luna rossa.

02.jpg

DJI_0279.jpg

credit image: www.cropcirceconnector.com

L’ intera formazione raffigura un sole, che simboleggia il sole giallo dell’energia.
L’ anello esterno dei raggi solari assomiglia anche a una ruota che gira, che ci dà la sensazione di attivazione. In questo modo è simbolo di tempesta blu dell’energia (attivazione, catalizzazione dei processi, energia, auto-generazione). L’ intera formazione assomiglia anche a un fiore. In questo modo è simbolo del seme giallo dell’energia, l’energia della fioritura. Il sole è composto da 18 raggi, ogni raggio raffigura un quadrante con 4 lati.

Calendario Azteco

Il crop circle di Cheesefoot Head, possiede una certa somiglianza con il Calendario Azteco Xiuhpohualli. Era composto da diciotto “mesi” da 20 giorni, chiamati veintena o metzli (termine nahuatl odierno per dire “mese”) con un ulteriore periodo di 5 giorni alla fine dell’anno chiamato nemontemi. Il nome usato in età precolombiana per definirli è sconosciuto. Il termine azteco per dire “luna” è metzli, e questa parola è tuttora usata per indicare questo periodo di 20 giorni, spiegato dal missionario ed etnografo del XVI secolo Diego Durán:

« In tempi antichi l’anno era formato da 18 mesi, osservato dai popoli indiani. Dato che i loro mesi erano formati da non più di 20 giorni, questi erano i giorni del mese, dato che non erano guidati dalla luna ma dai giorni; quindi, l’anno aveva 18 mesi. I giorni dell’anno erano contati venti a venti »

Anche la Pietra del Sole è il calendario usato dagli aztechi e da altri popoli precolombiani del Messico centrale.

A cura della Redazione Segnidalcielo

credit image: www.cropcirceconnector.com

loading...