Questa è la mia storia. Mi sento in dovere di condividere questo con persone che hanno lo stesso pensiero e interessi simili. Ho fatto questo per 15 anni e sinceramente ci sentiamo spinti verso questo campo, per qualche ragione.

Questo è stato il discorso di apertura dello ricercatore UFO Chris Agostino in una conferenza UFO questo gennaio. Convinto sostenitore dell’esistenza aliena e della loro presenza qui sulla Terra, Agostino è laureato Computer Science ed è l’ospite del UFO Gruppo Meetup Philadelphia. Il suo primo incontro ha avuto luogo a Washington, New Jersey nel 1999, quando ha visto un UFO simile a quello responsabile l’ondata UFO in Belgio.

Di forma triangolare e completamente silenzioso, l’UFO che Chris ha visto aveva uno strano “capriccio”: volava all’indietro. Chris dice che l’oggetto non ha fatto alcun suono, a parte un leggero ronzio che appena si sentiva.

Ho visto una grande e nera astronave muoversi su Washington Township, New Jersey e la cosa strana è stato il modo in cui stava viaggiando, non stava in viaggiando nella direzione di ciò che sembrava la sua parte anteriore, ma sembrava stesse procedendo al contrario.

Vittima di Abduction spiega il fenomeno del tempo mancante e degli impianti

Questo avvistamento ha portato Agostino su una strada di scoperte che lo porrebbe in una posizione ancora più controversa: quello di una vittima di Abduction.

Nel febbraio del 2002, Chris stava tornando a casa da casa della sua ragazza intorno alle 22:00. Si era appena fermato a un semaforo e stava guardando nello specchietto retrovisore del suo camioncino. Stava ascoltando regina della colonna sonora Damned e il brano numero 10 era appena iniziato. Un vuoto improvviso, il brano della durata di 3 minuti e 40 secondi era terminato, lui si ritrova a diverse a diversi metri da dove era senza sapere cosa fosse successo nel lasso di tempo a lui sparito.

Tra il vortice di sentimento di preoccupazione, Agostino ricorda di sentirse “disagio, ansia e paura”. Si sentiva come se avesse appena saltato attraverso il tempo, ed è la sensazione che riportano la maggior parte degli addotti.

Tre minuti e 40 secondi sono spariti dentro la mia macchina. Mi sentivo come fossi venuto a conoscenza di qualcosa, come in uno stato di intontimento. Le mie mani sono sul volante, l’esecuzione di una svolta e poi tre e mezzo minuti si sono volatilizzati. Avevo paura, paura di quello che non capivo.

Vittima di Abduction spiega il fenomeno del tempo mancante e degli impianti
Vittima di Abduction spiega il fenomeno del tempo mancante e degli impianti

Agostino è corso a casa a scrivere tutti i dettagli che poteva ricordare e inizia così un lungo sforzo per documentare e studiare la sua propria esperienza, mantenendo un occhio attento per quanto riguardava gli incidenti simili.

Poco dopo aver superato la fase della perdita del tempo, Agostino nota che il suo corpo stava facendo cose strane, come ad esempio interferire con televisori e altri elettrodomestici.

Anche le sue capacità psichiche sembravano essere state influenzato dall’episodio accaduto. Quando i sogni di Agostino diventarono premonizioni si convinse che qualcosa di serio era accaduto al suo corpo e alla sua mente.

Un paio di mesi più tardi, Chris ha iniziato a sentire uno strano rumore, una chiamata. Dopo diverse notti a trovato macchie di sangue sul suo letto, ma non aveva nessuna ferita al suo corpo, tuttavia, notò un livido a forma di triangolo sopra la caviglia e sotto la pelle sentiva un piccolo oggetto solido.

La cosa strana è che a differenza di un livido, questa lesione cutanea era svanita in meno di un giorno, lasciando quattro segni di puntura al suo posto. Una ecografia ha rivelato che Agostino aveva subito un danno al tendine e c’era un corpo estraneo alla gamba.

Passati un paio di anni i ricordi di Chris iniziano pian piano a riaffiorare.

Mi sentivo da qualche altra parte. Il posto era metallico. Sentivo una donna con me, alla mia destra. Sentivo i piedi piccoli che colpivano il pavimento, come per camminare in fretta. Potrei dire dal passo che sono piccole dato che c’erano un sacco di passi.

Vittima di Abduction spiega il fenomeno del tempo mancante e degli impianti

Per quanto strano possa essere il suo ricordo degli eventi potrebbe essere possibile, Chris è solo uno dei tanti che sostengono di essere stati rapiti.

L’Ufologo Nigel Watson spiega:

“Rapimenti spesso iniziano durante l’infanzia, per poi continuare per tutta la vita di una persona, e non sono solo incidenti isolati. Gli addotti trovano regolarmente cicatrici misteriosi sul loro corpo; essi sono spesso confusi e preoccupati da sogni o incubi che hanno avuto fin dall’infanzia. Sotto ipnosi si ricordano di essere all’interno di un disco volante.

Come ci si potrebbe aspettare, queste idee hanno attirato l’attenzione di scettici e credenti. Gli scettici gli addotti vittime di rapimenti come sciocchi creduloni che non conoscono la differenza tra realtà e fantasia. I credenti li considerano come vittime torturate che hanno bisogno di comprensione e di aiuto dopo il trauma di incontri alieni.

Date un’occhiata al video qui sotto e decidete se Chris Agostino è un ingenuo o una vittima.

via NuovoUniverso

RESTA AGGIORNATO SU TUTTI I NOSTRI ARTICOLI. METTI UN LIKE
loading...