Un dossier segreto rivela che le spie britanniche trascorsero mezzo secolo nel tentativo di catturare un UFO, in modo di poter utilizzare la sua tecnologia aliena per costruire una “super arma”.

Alcuni file declassificati, rivelano il timore del Governo Americano riguardo la possibile cattura da parte dell’ Unione Sovietica e della Cina di UFO, con lo scopo di scoprire il segreto della tecnologia aliena per sviluppare aerei da guerra super veloci: il “cachet” dei documenti rivela che tra il 1947 e il 1997, i Servizi Segreti gestivano due postazioni UFO, dove le persone potevano telefonare in caso di avvistamenti, ma il vero lavoro era svolto  in background da spie affidate alle indagini sugli oggetti non identificati.

Un rapporto chiamato UAP (Unidentified Aerial Phenomena) della UK Air Defense Region, fa parte di tre file in esecuzione, e più di 1.000 pagine verranno rilasciate dopo essere state declassificate. Questi file, sono stati trattenuti dai registri UFO destinati al trasferimento negli archivi nazionali, come parte del progetto Open Government dal 2008 al 2013.

All’inizio di quest’anno, una serie completa di copie redatte è stata inviata al dottor Clarke, prima del loro imminente rilascio negli archivi nazionali: i documenti rivelano che la RAF aveva espresso grande interesse nel trovare un UFO, per poter studiare un modo innovativo atto a sconfiggere i nemici durante la Guerra Fredda.

Un altro comandante dell’aeronautica temeva che il nemico potesse aver già sequestrato un UFO, scrivendo: “Monitora tutte le segnalazioni nel caso in cui in futuro i fenomeni sottostanti sconosciuti / non compresi vengano sfruttati da un’altra nazione.Un nemico reale o potenziale potrebbe sviluppare un dispositivo volante con le caratteristiche che questi fenomeni sembrano avere“.

Alle spie venivano dati suggerimenti su “cosa cercare” quando si identificavano oggetti estranei. Il comandante anonimo scrisse che un’attenzione particolare doveva essere rivolta a qualsiasi aereo che si comportasse come un UFO: “fai attenzione alle alte velocità, alla brusca manovra, al” volo “stazionario e a pochi ritorni degli echi radar.”

Il dott. Clarke ha dichiarato: “Il Ministero della Difesa sta cercando disperatamente di ritardare la pubblicazione di questi documenti, precedentemente segreti e altamente sensibili, per oltre un decennio”.

I documenti rivelano il chiaro interesse per la cattura di oggetti volanti non identificati noti come UFO, prima che le potenze nemiche Cina e Russia, possano mettere mano su questa alta tecnologia extraterrestre: sebbene fosse il 1997, la Russia era ancora considerata come un nemico imbattuto con un programma di armamenti considerato una minaccia per l’Occidente.

di Monica E.

per Redazione Segnidalcielo